item-thumbnail

Vizzini (M5S): approvato ordine del giorno per buoni pasto a docenti e ATA

di redazione

“Oggi il Governo ha fatto un passo importante verso un diritto richiesto da tempo dai docenti e dal personale scolastico ATA. Finalmente è stato accolto un mio ODG al DL Concretezza che impegna l’Esecutivo a valutare l’opportunità di estendere l’utilizzo dei Buoni Pasto al Personale ATA e al personale docente con rientro pomeridiano giornaliero, laddove la struttura scolastica non sia coperta da un servizio mensa”.

E’ quanto afferma in una nota Gloria Vizzini (M5S) membro della Commissione Lavoro della Camera, promotrice di questo Ordine del Giorno approvato.

E’ chiaro – continua l’esponente M5S – come gli orari e l’impegno lavorativo dei docenti e del Personale ATA si sia evoluto nel tempo e che attualmente una gran parte del lavoro viene svolto nel pomeriggio; l’unica cosa che è rimasta al palo è il riconoscimento del diritto al Buono Pasto, come tutti i dipendenti pubblici. Nella scorsa legislatura la “Buona Scuola” ha introdotto il potenziamento del tempo di apertura delle scuole oltre l’orario normale demandando ai dirigenti scolastici la possibilità di modulare l’offerta formativa e di adattarla ad orari prolungati. Per questo oggi la maggior parte degli Istituti adotta la settimana corta con orari condensati su cinque giorni e il conseguente impegno pomeridiano. Fino ad oggi, quindi, si configura una discriminazione nei confronti di una parte del pubblico impiego che vede lesi i propri diritti di accesso ai buoni pasto. Con questo impegno formale spero che il Governo si faccia carico a breve della richiesta che riguarda migliaia di persone che da tempo sono in attesa di veder riconosciuti i loro diritti”.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: