item-thumbnail

Visita fiscale e fasce di reperibilità, il dilemma di molti

di Consulente Fiscale

Visita fiscale e fasce di reperibilità, è possibile andare a fare la spesa o uscire di casa per breve tempo? Il dilemma di molti.

Il quesito può sembrare retorico, ma molti utenti si pongono lo stesso dilemma, ovvero: rispettate la fascia oraria, posso uscire di casa per la spesa o per una passeggiata?

Purtroppo la normativa sulle fasce di reperibilità per la visita fiscale di controllo in malattia, sono è ben definita.

Le visite fiscali di controllo possono essere disposte d’ufficio dall’Istituto (per i dipendenti privati aventi diritto alla tutela previdenziale della malattia e dei lavoratori pubblici) o su richiesta dei datori di lavoro per i propri dipendenti.

Visita fiscale e fasce di reperibilità: vanno sempre rispettate

L’INPS  ha redatto una guida con alcuni consigli su come comportarsi, tra questi si evidenzia l’importanza della reperibilità, consiglia infatti di accertarsi che sul campanello del domicilio, sia ben indicato il nominativo del lavoratore, in modo da permettere al medico fiscale l’eventuale visita di controllo.

Da questo si evince, che tranne nei casi di esonero, specificati in quest’articolo: Visita fiscale e fasce di reperibilità, esonero solo per alcune patologie, ecco quali, non è possibile allontanarsi dal domicilio nelle fasce di reperibilità, anche solo per fare la spesa o uscire di casa.

Le fasce di reperibilità sono così suddivise:

dipendenti pubblici: ore 09.00 – 13.00 /15.00 – 18.00

dipendenti privati: ore 10.00 – 12.00 /17.00 – 19.00

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: