item-thumbnail

Vaccini: nella regione Marche resta obbligo per la scuola

di redazione

La Commissione consiliare regionale Sanità delle Marche ha approvato a maggioranza, con il voto contrario di M5s e Lega Nord, il testo unificato di due proposte di legge che modificano l’ordinamento giuridico regionale in tema di vaccinazioni, sancendo l’obbligo vaccinale per avere accesso ai nidi e ai vari servizi per l’infanzia.

Il testo deve adesso essere approvato dal Consiglio regionale appositamente convocato lunedì 27 agosto.

“Siamo intervenuti – spiega all’ANSA il presidente della Commissione e relatore di maggioranza Fabrizio Volpini (Pd) – per fare chiarezza sui servizi educativi alla luce della confusione creata dalla circolare del ministro e dopo l’approvazione, da parte di uno dei rami del Parlamento, del rinvio di un anno per l’obbligo vaccinale per i servizi educativi”.

Romina Pergolesi (M5s), relatrice di minoranza, la pensa diversamente: “Non c’è emergenza, non ci sono epidemie in corso. Il monitoraggio regionale delle reazioni avverse un punto debole di questa amministrazione”.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: