item-thumbnail

Vaccini, Di Maio: sì a copertura vaccinale, no a coercizione

di redazione

Dopo l’intervento di Salvini sui vaccini, è giunto quello dell’altro vicepremier e ministro del lavoro Di Maio, che ha espresso la medesima linea del collega.

Vaccini, per Salvini educare è meglio di obbligare

Di Maio, come riferisce askanews.it, ribadisce la volontà dell’Esecutivo che è quella di far vaccinare i bambini, tuttavia la strada da seguire non è la coercizione ma un’opera di convincimento dei genitori.

Queste le sue parole:

“… In campagna elettorale abbiamo detto chiaramente che vogliamo che i bambini facciano i vaccini, vogliamo che i genitori siano sensibilizzati a far fare i vaccini ai bambini, vogliamo che ci sia la massima copertura vaccinale ma allo stesso tempo non è solo con gli obblighi, minacciando di non mandare i bambini a scuola che si riesce ad ottenere questo risultato. Se i genitori non vogliano vaccinare i bambini noi dobbiamo agire sui genitori e non togliere anche il diritto all’istruzione ai bambini”.

Milleproroghe alla Camera l’11 settembre, a quando il rinvio del divieto d’accesso a scuola dei non vaccinati?

Condividi:

Argomenti: