item-thumbnail

Vaccini, controlli dichiarazioni genitori non solo a “campione”. Ecco perché

di redazione

La questione vaccini, dopo la pubblicazione della circolare Miur-Ministero della Salute e dopo l’incontro dei sindacati con il Ministro Bussetti, sembra ormai essersi appianata.

Cosa è previsto per il 2018/19

In attesa dell’approvazione alla Camera del decreto milleproroghe, che rinvia al 2019/20 il divieto di ingresso per i bambini non vaccinati nei nidi e nelle scuole dell’infanzia, per il 2018/19 è sufficiente presentare un’autocertificazione, senza alcuna documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione, il differimento, l’omissione o la prenotazione dei vaccini.

Responsabilità autocertificazioni

La responsabilità di quanto dichiarato alle scuole ricade esclusivamente sui genitori dichiaranti, come ha rassicurato anche il ministro Bussetti.

Controlli

Le dichiarazioni dei genitori saranno sottoposte, da parte delle scuole, alle verifiche secondo quanto previsto dal DPR n. 445/2000.

Chi dichiara il falso ne risponde penalmente.

Regioni con anagrafe vaccinale

I controlli delle dichiarazioni dei genitori saranno più semplici e per tutti gli alunni nelle regioni in cui è stata istituita l’Anagrafe vaccinale regionale. Questo perché le scuole hanno già inviato gli elenchi degli iscritti all’ASL competente per territorio (come prevedeva la procedura prescritta dalla legge n. 119/2017), che li ha restituiti con gli esiti delle verifiche, effettuando di fatto il controllo, come spiega anche il direttore sostituto della Uoc Centro vaccinazioni internazionali e attività vaccinali della Asl Roma 1, Anna Maria Rombolà.

D’altra parte, come abbiamo riferito, la circolare Miur-Ministero della Salute è intervenuta su una procedura in corso e nelle regioni con l’Anagrafe istituita le scuole avevano già inviato gli elenchi degli iscritti.

Regioni senza anagrafe vaccinale

Diversa la situazione nelle Regioni in cui non è stata ancora istituita l’Anagrafe vaccinale, per cui controlli potrebbero essere meno agevoli, sebbene da svolgere ai sensi del succitato DPR 445/2000.

Vaccini, per l’a.s. 2018/19 resta l’autocertificazione. Tutte le info

Condividi:

Argomenti: