item-thumbnail

Turi (Uil Scuola): i precari non si eliminano per decreto, serve riforma organico

di redazione

UIL – Il precariato nella scuola non è stato azzerato dalla 107, sia che lo dica il Pd che il nuovo Governo, si tratta di inesattezza – –  sottolinea il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, in merito ai commenti sulla relazione tecnica al decreto dignità.

L’assunzione su tutti i posti vacanti in organico di fatto è cosa normale e serve a sostituire il personale che va in pensione.
Se si vuole eliminare il precariato davvero, serve la riforma dell’organico: bisogna abolire l’organico di fatto.
Ci deve essere un solo organico, quello che risponde alle esigenze formative.

Del resto – aggiunge Turi – basta vedere i numeri dei supplenti docenti ed ATA,  per capire se ci sono o meno precari nella scuola.

Ci auguriamo che si smetta ad utilizzare la scuola come terreno di scontro politico e di propaganda e si cominci a discutere di come risolvere i problemi tutt’altro risolti.

Condividi:

Argomenti: