item-thumbnail

Toscana, Assessore Grieco si complimenta e fa gli auguri ai neodiplomati

di redazione

Comunicato regione Toscana – Fiera dei suoi giovani e pronta ad aiutarli nella ricerca di un percorso di crescita che consenta loro di realizzare le proprie passioni e aspirazioni. Così la Regione si complimenta e fa gli auguri, per bocca dell’assessore all’istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco, con tutti gli studenti che hanno appena superato il traguardo dell’esame di stato e si affacciano alla vita futura. In una lettera aperta ai maturi 2018, l’assessore spiega che la Regione sarà al fianco dei suoi ragazzi, sia che scelgano di proseguire gli studi, sia che decidano di imparare un mestiere per inserirsi nel mercato del lavoro. In entrambi i casi, la Regione mette a disposizione strumenti per aiutarli in questa difficile scelta, come i corsi ITS (istruzione tecnica superiore) o come il progetto per l’autonomia dei giovani Giovani sì.

Ecco il testo della lettera aperta

Carissimi,

la Regione Toscana è fiera di voi giovani, che avete appena superato l’Esame di Stato conclusivo del corso di studio di istruzione secondaria superiore. A ciascuno giungano personalmente i miei complimenti per il risultato raggiunto. Esso rappresenta un traguardo importante per la vostra vita e una emozionante soddisfazione per i vostri familiari e quanti vi sono vicini.

A tutti coloro che in questi anni vi hanno accompagnato con professionalità e passione nei vostri studi rivolgo, con stima e riconoscenza, il mio personale ringraziamento.
La “maturità” è una tappa della vita che sarà sempre memorabile, resterà indelebile in voi come momento finale di un percorso di costruzione di amicizie, di legami, di acquisizione di saperi, di sacrifici e di riconoscimenti, di senso di appartenenza.

Siete Maturi per compiere scelte ancora più incisive, proseguire gli studi o, con le conoscenze e competenze raggiunte durante il vostro percorso scolastico, entrare subito nel mondo del lavoro. La Regione Toscana vuole esservi vicina in questa vostra crescita professionale. Per quanti di voi sceglieranno gli studi Universitari potrete contare su un sistema di eccellenza. Vi invitiamo a compiere scelte meditate e ben orientate. Affidatevi, chiedendo consigli, a chi vi ha sapientemente accompagnato in questi anni e cercate di avvalervi di tutti gli strumenti conoscitivi, informativi e orientativi messi in atto dal nostro sistema. Ma penso anche al contributo periodico e puntuale che svolgono i mezzi di comunicazione, tra cui quello dei quotidiani con servizi specifici che dedicano puntualmente alle politiche del lavoro e alle sue dinamiche. Per chi si avvicina al mondo del l avoro potrete contare sui servizi dei Centri per l’Impiego. Molti di voi quest’anno hanno partecipato al progetto “Scuola al Centro” e avete avuto modo di avere un primo contattto diretto con le attività proposte dai Centri. Non esitate a frequentarli, a chiedere informazioni, ad approfondire, a dare risposte ai vostri dubbi, ai vostri interrogativi.

Per chi decide di proseguire gli studi e formarsi per “imparare un mestiere”, vi invito a tener presente, l’Alta Formazione Professionale promossa dalla Regione e in particolare i percorsi ITS, ovvero gli Istituti Tecnici Superiori di formazione terziaria. In Toscana sono ben sette le Fondazioni ITS che propongono percorsi formativi con elevatissime ricadute occupazionali. Il prossimo ottobre partiranno ben diciannove corsi che vi suggerisco di conoscere per la loro qualità di alleanza tra formazione e lavoro, tra teoria e pratica.
La Regione Toscana ha da anni messo in opera un servizio che si chiama “GiovaniSì”, volto a promuovere l’autonomia dei giovani ed a presentare le possibili opportunità nei vari ambiti dell’istruzione, della formazione e del lavoro. Vi invito a cogliere queste occasioni realizzate proprio per voi. Non esitate a usufruirne, a confrontarvi con chi vi può aiutare a valorizzare al meglio la vostra vocazione, le vostre passioni ed interessi, a orientare e dare valore alle vostre attitudini, abilità e inclinazioni.

Noi ci siamo e continueremo ad essere al vostro fianco per offrirvi opportunità e proposte utili per la vostra crescita professionale.

Vi auguro di cuore di concretizzare le vostre aspirazioni, di realizzare le vostre aspettative, di raggiungere risultati lusinghieri che possano contribuire alla crescita, allo sviluppo e alla coesione delle nostre comunità, della nostra Regione, del nostro Paese, della nostra Europa.
Complimenti vivissimi per questo traguardo e…ad maiora! Con stima

Cristina Grieco

Condividi:

Argomenti: