item-thumbnail

TFA sostegno: anche al prossimo ciclo ITP potranno partecipare con diploma

di redazione

A breve nuovo bando per il Tfa sostegno. I posti saranno 14mila cui vanno aggiunti quelli già riservati agli idonei del precedente corso, ossia ai docenti che hanno già superato tutte le prove selettive e che non sono stati ammessi per esiguità del numero di posti. Il loro numero oscilla tra i 5.000 e i 7.000.

La partecipazione degli ITP con il solo diploma, fermo restando che lo stesso sia valido per l’accesso ad una delle classi di concorso per insegnanti tecnico-pratici, sarà con molta probabilità riconfermato anche per questo ciclo.

Un nostro lettore, ad esempio, ci chiede: Posso partecipare alle selezioni per accedere al corso di specializzazione? Il mio diploma permette l’accesso ad una delle classi di concorso per ITP, tuttavia non sono inserito in nessuna graduatoria.

Rispondiamo al quesito, riportando quanto previsto dal DM per l’avvio del precedente corso sopra citato, il cui articolo 5/2 così dispone:

I requisiti previsti dall’articolo 5, comma 2, del decreto legislativo n. 59/2017 per i posti di insegnante tecnico – pratico sono richiesti per la partecipazione ai percorsi di specializzazione sul sostegno banditi successivamente all’anno scolastico 2024/2025.
Sino ad allora rimangono fermi i requisiti previsti dalla normativa vigente in materia di classi di concorso.

I requisiti, di cui all’articolo 5, comma 2, del decreto 59/2017, sono i seguenti:

Costituisce titolo di accesso al concorso relativamente ai posti di insegnante
tecnico-pratico, il possesso dell’abilitazione specifica sulla classe di
concorso oppure il possesso congiunto di:

a) laurea, oppure diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di primo livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso;

b) 24 CFU/CFA acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra-curricolare
nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche.

I sopra riportati requisiti, indicati dal D.lgs. 59/2017, costituiranno requisito d’accesso ai corsi di specializzazione successivamente al 2024/2025. Sino a quella data sono validi, per accedere ai predetti corsi (come indica il Decreto dell’8 febbraio 2019),  i requisiti previsti dalla normativa vigente in materia di classi di concorso, secondo cui si accede a queste ultime con il solo diploma.

Da quanto sopra riportato, si evince che l’unico requisito richiesto per la partecipazione alle selezioni per il corso di specializzazione è il diploma, fermo restando che dia accesso ad una delle classi di concorso ITP. Non è prevista, dunque, nessuna iscrizione in graduatoria.

Qui illustriamo come verificare se il diploma è valido per accedere ad una delle classi di concorso ITP.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: