item-thumbnail

TFA III ciclo, dopo dimissioni Renzi urge bando. A rischio deleghe riforma della scuola

di redazione

Matteo Renzi si è dimesso, lo schiacciante risultato del referendum che ha visto il NO trionfare, suona come una vera e propria sconfitta elettorale. Molte le situazioni in bilico per quanto riguarda la scuola.

Tra le attese per il completamento della riforma ci sono le deleghe contenute nella riforma 107. Esse vanno da una rivisitazione degli esami di Stato, alla riforma sulla formazione per i docenti di sostegno, a quella sul percorso 0-6, alla riforma sulla formazione e il reclutamento dei docenti.

Che fine faranno tutte queste deleghe? Sapremo nei prossimi giorni, se si inserirà un emendamento nella Legge di Bilancio per una proroga o si lascerà cadere il termine lasciando al prossimo esecutivo e prossima maggioranza l’onere di riprendere in mano la matassa.

Tra le deleghe più attese, c’è sicuramente quella del nuovo reclutamento dei docenti. Una materia della quale si parla già da anni, ma che non ha ancora visto la luce.

L’attuale Governo aveva già messo in campo alcune proposte, contenute in germe nella legge 107 che superava l’attuale sistema del TFA.

C’è, però, una questione che dovrà essere attenzionata, alla luce delle dimissioni del Primo Ministro.

Infatti, la riforma prevedeva una fase transitoria che avrebbe permesso agli aspiranti docenti di poter partecipare ad una ulteriore sessione di abilitazioni tramite l’avvio di nuovi percorsi.

Il dibattito era così avanti che si è ben pensato di attendere l’avvio del TFA per “integrarlo” nella fase transitoria.

Cosa accadrà adesso?

Appare alquanto complicato che si riesca in pochi giorni ad avviare una riforma così complessa come quella del recluamento da un Governo dimissionario. In questo modo, però, si lasceranno molti docenti in sospeso per quanto riguarda il conseguimento dell’abilitazione, in attesa da tempo per l’avvio di un TFA III ciclo.

In quest’ottica, appare evidente che il temporeggiamento del Ministero in vista della riforma non ha più senso e che urge il bando del TFA III ciclo, come la scorsa settimana si è avviato quello per il conseguimento della specializzazione sul sostegno.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: