item-thumbnail

Supplenze, dopo le convocazioni unificate mancano ancora docenti e Ata

di redazione

A Vicenza mancano i supplenti dopo le nomine con il metodo della convocazione unificata. Posti ancora da coprire anche per il personale Ata.

Mancano più di 500 insegnanti negli istituti scolastici del vicentino. L’emergenza riguarda soprattutto sostegno, matematica, lettere e meccanica.

A Vicenza, come abbiamo riferito, le convocazioni dei supplenti docenti e Ata si sono svolte attraverso il metodo unificato. Le convocazioni accentrate però non sono state un successo per tutti: bene a Pisa, dove dopo pochi giorni le cattedre erano al completo, male a Brescia con rinvio nomine docenti e caos particolare per quelle del personale Ata.

Anche nelle scuole vicentine, come riferisce Il giornale di Vicenza, le convocazioni unificate non sono riuscite a coprire tutti i posti e si attendono i dati precisi dell’Atp per tirare le somme esatte. I posti scoperti nelle scuole secondarie di primo grado sarebbero ancora circa 300, molti docenti non si sarebbero presentati nemmeno alle convocazioni.

Non risultano al completo neanche le nomine dei collaboratori scolastici e degli assistenti amministrativi, per i quali si procederà alla chiamata singola.

 

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: