item-thumbnail

Stipendio luglio, già visibile importo in anteprima. Il percorso su NoiPA

di redazione

Sul portale NoiPA è stata implementata da poco la funzione Self service a disposizione dei supplenti con contratto massimo fino al termine delle lezioni per la verifica dello stato dei pagamenti senza dover operare alcun passaggio in segreteria.

Alcune funzioni però possono essere utilizzate anche dai docenti di ruolo e dai supplenti con contratto al 30 giugno.

Contratti a tempo determinato

Nella pagina personale su NoiPA compare la nuova voce Contratti a tempo determinato. All’interno c’è la descrizione del servizio, composto da quattro voci

CONSULTAZIONE CONTRATTI

CONSULTAZIONE RATA

CONSULTAZIONE TFR

Queste tre voci riguardano i contratti relativi a supplenze brevi o indennità di maternità. Stipendio supplenti, online la nuova funzione Noipa per controllarlo. Possibile verificare anche TFR

Consultazione ordini di pagamento

All’interno della funzione Consultazione ordini di pagamento è possibile invece visualizzare l’elenco dei pagamenti fornendo il dettaglio delle voci di cui è composto ogni pagamento.

Così per la mensilità di luglio anche i docenti a tempo indeterminato e i supplenti con contratto al 31 agosto visualizzano l‘importo della rata ordinaria. Qualcuno troverà anche un secondo cedolino con la scritta Emissione competenze accessorie, cioè il pagamento degli incarichi svolti nell’a.s. 2017/18 e retribuiti con il fondo di istituto (vanno retribuiti entro il 31 agosto di ciascun anno scolastico per cui possibilmente alcune scuole liquideranno ad agosto).

N.B. E’ possibile che i dati non siano stati  caricati per tutti, per cui se non si visualizza nulla non c’è motivo per cui preoccuparsi, dal momento che il self service è comunque una piattaforma per i docenti con contratto di supplenza breve.

Cedolino luglio

Tra qualche giorno, come di consueto, il cedolino relativo alla rata di luglio 2018 sarà caricato nell’area riservata. L’esigibilità è confermata per il 23 luglio. Qui le date invece per le emissioni speciali

Lo stipendio di luglio può variare a seconda se ci sarà l’accredito o la detrazione per il 730, oppure come già detto l’emissione delle competenze accessorie, o ancora il pagamento degli Esami di Stato per i docenti che hanno chiesto l’anticipo di una parte dell’importo.

Condividi:

Argomenti: