item-thumbnail

Soppressione di un istituto comprensivo per dimensionamento: come si assegna ai docenti la nuova titolarità

di Giovanna Onnis

La modifica della scuola di titolarità di un docente può verificarsi con modalità differenti, come di seguito indicato:
1. per mobilità volontaria, 2. per mobilità d’ufficio in seguito a soprannumerari età, 3. in seguito a dimensionamento della scuola di titolarità

Soppressione di un Istituto Comprensivo (IC)

Tra i diversi casi di dimensionamento scolastico uno riguarda gli Istituti Comprensivi che vengono soppressi e i singoli plessi ad essi appartenenti vengono associati ad altri Istituti Comprensivi

In seguito a tale dimensionamento come si attribuisce la nuova sede di titolarità ai docenti che erano titolari nell’IC soppresso?

Prima di fornire risposta al quesito si ritiene utile ricordare la struttura dell’organico, delle graduatorie interne di istituto e titolarità dei docenti in un IC

Organico, graduatorie interne di istituto e titolarità in un IC

Un Istituto Comprensivo è caratterizzato dalla presenza di tutti gli ordini di scuola che rientrano nel primo ciclo di istruzione e formazione. Fa parte di un Istituto Comprensivo, quindi, la scuola dell’Infanzia, la scuola Primaria e la scuola Secondaria I grado.

Ogni ordine di scuola può comprendere diversi plessi sia nello stesso comune che in comuni diversi , appartenenti tutti allo stesso IC, che risulta identificato da un unico codice meccanografico comprendente tutti i plessi

L’organico di un IC, per ogni ordine scolastico presente, è, quindi, unico e i docenti titolari nell’Istituto sono inseriti in un’unica graduatoria interna di istituto, per ogni ordine, tipologia di posto e classe di concorso, a prescindere dal plesso in cui prestano servizio. La titolarità dei docenti è, infatti, nell’intero Istituto Comprensivo e non nel singolo plesso

Soppressione di un IC: come viene modificata la titolarità dei docenti

In seguito alla soppressione di un IC con conseguente cessazione del suo funzionamento e l’attribuzione dei relativi plessi a più Istituti Comprensivi funzionanti nello stesso comune o, anche, in comuni diversi, i docenti titolari nell’IC soppresso, come chiarisce l’art.18 comma 1 lettera C) del CCNI sulla mobilità, ottengono la titolarità nel nuovo IC secondo le seguenti modalità.

L’ufficio scolastico territorialmente competente, prima delle operazioni di mobilità, sulla base di un’unica graduatoria per singola classe di concorso o posto comprendente tutti i docenti titolari dell’Istituto coinvolto nel provvedimento di dimensionamento, individua i docenti soprannumerari in rapporto ai posti complessivi derivanti dalla somma degli organici delle istituzioni scolastiche coinvolte.

I docenti provenienti dalla scuola o dalle scuole di cui è cessato il funzionamento, non individuati come perdenti posto, verranno assegnati sui posti disponibili nelle istituzioni risultanti dal dimensionamento in ordine di graduatoria ed in base alla preferenza espressa.

I docenti delle istituzioni non soppresse individuati come soprannumerari e gli ex titolari della scuola soppressa individuati come soprannumerari usufruiscono della precedenza per il rientro, in fase di mobilità, in una delle scuole oggetto del dimensionamento, come previsto dall’art. 13 comma 1 punto II) del CCNI, riguardante il personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni che richiede il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: