item-thumbnail

Sicilia, in aula dal 12 settembre. No a slittamento per sicurezza edilizia

di Elisabetta Tonni

Il tema della sicurezza edilizia sulle scuole è al primo posto in Sicilia, ma non sarà motivo di posticipo dell’anno scolastico. Le porte delle aule si spalancheranno il 12 settembre come previsto.

Vincenzo Figuccia, deputato regionale lo dice chiaramente sulla Gazzetta del Sud Online: “A settembre riapriranno le scuole e non tutte le strutture in Sicilia sono sicure, per questo necessitano di verifiche. Controllare la situazione non è un semplice atto burocratico e a volte il responso dei tecnici porta alla chiusura“.

Botta e risposta fra politici

Il deputato ha chiesto una proroga nell’avvio delle lezioni, ma la risposta dell’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla è stata categorica: il primo giorno di scuola è previsto per il 12 settembre.

Figuccia però non si fermerà. Infatti ha annunciato di aver già presentato un’interrogazione all’Assessore alla Pubblica Istruzione per verificare “che tutti i Comuni siciliani abbiano fatto tutte le verifiche sulla vulnerabilità sismica“.

Va ricordato che spetta ai singoli collegi dei docenti deliberare eventuale anticipo di qualche giorno.

Condividi: