item-thumbnail

Sciopero docenti: comunicare preventiva adesione, precettazione, informativa alle famiglie su percentuali della sigla sindacale [NEWS]

di redazione

Sciopero docenti e ATA: si è svolto all’ARAN un importante incontro in cui sono stati chiariti alcuni punti. Tutti i sindacati rappresentativi hanno mostrato contrarietà all’ipotesi di precettare un certo numero di docenti. 

Precettazione docenti

In occasione dello sciopero l’ARAN vorrebbe imporre il “contingente minimo”, ossia un numero di docenti da precettare per svolgere i servizi minimi essenziali.

Affermazione che di per sè è una contraddizione, in quanto la funzione del docente si svolge con i propri alunni. Il contingente minimo potrebbe portare ad un demansionamento dell’insegnante, riducendone il ruolo a vigilanza di alunni non delle proprie classi. E il contratto non lo prevede.

Comunicazione preventiva adesione allo sciopero

In questo caso sembra che ARAN e sindacati abbiano trovato un punto di accordo. La dichiarazione dovrà essere facoltativa.

Comunicazioni alle famiglie

L’ARAN aveva proposto che i Dirigenti Scolastici fornissero alle famiglie “l’indicazione delle organizzazioni sindacali che hanno proclamato l’azione di sciopero, le motivazioni poste a base della vertenza, unitamente ai dati relativi alle percentuali di voti, in rapporto al totale degli aventi diritto al voto, ottenuti da tali organizzazioni sindacali nelle ultime elezioni delle RSU, nonché alle percentuali di adesione registrate, a livello di istituzione scolastica, nel corso di tutte le astensioni proclamate nell’anno scolastico in corso ed in quello precedente, con l’indicazione delle sigle sindacali che hanno indetto tali astensioni o vi hanno aderito”.

Al tavolo di discussione sembra si sia trovato l’accordo per comunicare solo le astensioni proclamate nell´anno in corso e in quello precedente.

La necessità dell’ARAN nasce dal fatto che le proclamazioni di sciopero nella scuola in un anno scolastico sono numerose. Negli ultimi anni però la partecipazione massiccia è avvenuta sporadicamente, mentre le famiglie di fronte a proclamazioni ripetute di scioperi sono in spesso in difficoltà per l’organizzazione.

In questo modo si vorrebbe dare alle famiglie uno strumento per valutare il “peso” dell’organizzazione sindacale che ha indetto lo sciopero.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: