item-thumbnail

Rsu nelle scuole danno dimostrazione di democrazia ai giovani

di redazione

Uil Scuola Marche – Con oltre 350 candidati la Uil Scuola Marche si prepara alle elezioni per il rinnovo delle Rsu nei vari istituti presenti in regione. Una presenza massiccia che riguarda circa il 90% delle scuole di tutti gli ordini e gradi con punte di totale copertura nelle province di Ancona e di Ascoli.

Ieri pomeriggio, presso la sede della Cassa Edile di Ancona, si è fatto il punto della situazione con il segretario nazionale della Uil Scuola Giuseppe D’Aprile e la segretaria regionale Claudia Mazzucchelli. Un appuntamento importante quello che si terrà nelle giornate del 17, 18 e 19 aprile nelle scuole perché elemento di democrazia all’interno di un mondo, quello della scuola, fondamentale per formare le nuove generazioni e dare quindi le basi all’intero Sistema Italia.

Alle precedenti elezioni del 2015 la Uil Scuola aveva registrato un incremento di consensi tra docenti, e personale ATA delle Marche rispetto alla consultazione 2012.

Il risultato più confortante era arrivato dalla provincia di Ancona dove si era sfiorato il 23% raggiungendo la maggioranza dei consensi in numerosi istituti.

«Le rsu nella scuola hanno un valore aggiuntivo – spiega la segretaria regionale Mazzucchelli – perché facendo parte di una comunità educante danno una dimostrazione diretta di democrazia ai giovani. Democrazia che non può essere insegnata solo a parole ma che si può vivere, sperimentare ogni giorno attraverso il lavoro delle rsu e degli organi collegiali. Quello dei rinnovi diventa un momento importante anche alla luce del nuovo contratto di lavoro che, dopo nove anni di attesa, restituisce il valore al ruolo sindacale che era venuto meno con le ultime riforme come la legge Brunetta e la cosiddetta Buona Scuola di Renzi».”

Condividi:

Argomenti: