item-thumbnail

Riforma pensioni ed età pensionabile 2019 in base ai contributi

di Consulente Fiscale

Come varia l’età pensionabile sulla base dei contributi con la nuova riforma pensioni 2019? Vediamo rispondendo ai dubbi e alle perplessità dei lavoratori.

Sono molti i quesiti che ci giungono dai nostri lettori che vogliono sapere quando potranno accedere alla pensione. Abbiamo riassunto in questo articolo quelli che possono rispondere ai dubbi della platea dei nostri lettori su età pensionabile in base ai requisiti e riforma pensioni 2019.

    1. Donna, 36 di contributi. 56 di età… quando in pensione?
    2. Io ho 59 anni ho 39 di contributi sono 4 anni disoccupato e ho una figlia con disabilità gravissima quando potrò accedere alla pensione? Grazie 
    3. Salve,mio marito ha 58 anni e 40 anni di versamenti,quando potrà andare in pensione. Cordiali saluti.
    4. Buongiorno sono donna. Ho iniziato a lavorare il 2.06.1978 ho sempre lavorato ed ho 61 anni compiuti. Quando andro’ in pensione? Grazie cordiali saluti 
    5. A fine 2018 farò 41 anni e 9 mesi di contributi ho 64 anni di età compiuti. Quando andrò in pensione con la nuova riforma Salvini?
    6. Buongiorno, vorrei sapere gentilmente se con 37 anni di contributi e 64 anni di età posso andare in pensione, premetto che ho assistito ad una signora per 18 mesi poi è mancata, e sono iscritta all’albo ufficio di collocamento… potrò andare in pensione? Grazie

Pensioni e pensionamenti

  1. Per accedere alla quota 100 le mancano 6 anni poichè occorrono almeno 62 anni di età. Nel frattempo potrebbe essere varata qualche altra misura previdenziale che le permetterà  di andare in pensione prima, ad esempio la quota 41 per tutti indipendentemente dall’età
  2. Per accedere alla pensione con la quota 100 occorrono almeno 62 anni di età e dovrà attendere, quindi, ancora 3 anni. Non vi sono misure che permettono, al momento, ai caregivers pensionamenti privilegiati.
  3. Per la quota 100 dovrebbe attendere altri 4 anni (il tempo di compiere i 62 anni) mentre potrebbe accedere alla pensione anticipata tra 3 anni e 3 mesi non appena maturerà i 43 anni e 3 mesi necessari per accedere alla misura (per la quale, se fosse applicato il blocco dell’aumento dell’età pensionabile, però, sarebbero sufficienti 42 anni e 10 mesi di contributi).
  4. Potrà accedere alla pensione con la quota 100 non appena compirà i 62 anni.
  5. Potrà accedere alla quota 100 non appena la misura entrerà in vigore nel 2019 poichè è in possesso di entrambi i requisiti richiesti per il pensionamento.
  6. Purtroppo non può accedere alla quota 100 poichè occorrono almeno 38 anni di contributi. Le alternative di pensionamento sono o la pensione di vecchiaia a 67 anni o l’Ape volontario fin da subito considerando, però, che non si tratta di una vera e propria pensione ma di un anticipo pensionistico tramite prestito bancario.
Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: