item-thumbnail

Ricostruzione carriera entro il 31 dicembre. Inserirla su Istanze on line non è obbligatorio

di redazione

Miur e sindacati si sono incontrati per discutere delle procedure informatiche riguardanti la dichiarazione dei servizi e la domanda ricostruzione di carriera.

Nel corso dell’incontro, l’Amministrazione ha fornito alcune precisazioni relative all’obbligatorietà della procedura telematica, tramite Istanze OnLine, e i servizi diversi da quelli prestati a scuola.

L’Amministrazione, come anticipato dalla nostra redazione, ha chiarito che la procedura online non è obbligatoria, per cui gli interessati possono continuare a produrre le domande in forma cartacea.

Un altro chiarimento fornito, come riferito dalla Cisl Scuola, riguarda i servizi prestati presso datori di lavoro privati, che non possono essere dichiarati, in quanto devono essere forniti direttamente all’INPS.

Pur non essendo obbligatoria la procedura on line, essa diventa consigliata per snellire le pratiche burocratiche delle segreterie scolastiche.

La domanda di ricostruzione carriera può essere presentata da coloro che hanno superato l’anno di prova e formazione, entro il 31 dicembre.

La consulenza specifica su http://chiediloalalla.orizzontescuola.it

Condividi: