item-thumbnail

Regolamento europeo Privacy, applicazione dal 25 maggio. Sindacati chiedono incontro urgente al Miur

di redazione

Il 25 maggio, per le scuole scatta l’ora “X” relativamente all’applicazione delle misure previste dal Regolamento europeo sulla Privacy, che comporta tutta una serie di adempimenti volti a implementare la sicurezza dei dati.

I sindacati Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil RUA, considerata la complessità della succitata applicazione, hanno chiesto un incontro al Miur, al fine di conoscere le azioni dell’Amministrazione a supporto delle istituzioni scolastiche.

La richiesta di incontro

Oggetto: Applicazione regolamento europeo sulla privacy. Richiesta incontro urgente

L’applicazione del Regolamento europeo sulla Privacy (RGPD) a partire dal 25 maggio 2018 obbliga tutte le pubbliche amministrazioni, comprese le istituzioni scolastiche, a rivedere la complessa e delicata materia della protezione dei dati personali e a farsi carico di una serie di adempimenti obbligatori finalizzati ad implementare la sicurezza dei dati sulla base del principio della responsabilizzazione (accountability) dei soggetti titolari del trattamento dei dati.

Tale innovativo approccio alla tutela dei dati, che determinerà il superamento del d.lvo196/2003 (Codice privacy), rende necessario che l’Amministrazione scolastica fornisca ai dirigenti scolastici, titolari del trattamento dei dati personali effettuato dalle istituzioni scolastiche, tutte le indicazioni necessarie a individuare, entro la data del 25 maggio, gli adempimenti effettivamente posti a loro carico per il miglioramento dei livelli di sicurezza dei dati attualmente garantiti dall’applicazione del Codice.

In particolare, tenuto conto delle indicazioni presenti al Capo IV del RGPD in materia di obblighi del Titolare del trattamento, valutazione di impatto e designazione del Responsabile della protezione dei dati (DPO) si chiede un incontro urgente finalizzato a informare le scriventi OO.SS. sulle azioni che l’Amministrazione intende intraprendere in merito alle problematiche illustrate.

FLC CGIL – CISL Scuola – UIL Scuola RUA

Condividi:

Argomenti: