item-thumbnail

Reddito di cittadinanza e Naspi per gli insegnanti, quale converrà

di redazione

Il reddito di cittadinanza, com’è noto, è uno dei cavalli di battaglia del M5S e dovrebbe entrare in vigore dal mese di marzo 2019.

Il Governo, come riferisce Adnkronos, assorbirà nella medesima misura il Reddito di Inclusione e l’indennità di disoccupazione Naspi. In tal modo, si reperirebbero 2,5 miliardi dal REI e 1,5 miliardi dalla Naspi, necessari alla realizzazione del Reddito di cittadinanza.

Il REI  verrà trasformato in reddito di cittadinanza, con importo mensile aumentato a 780 euro.

REI e reddito di cittadinanza non saranno quindi cumulabili tra di loro.

La  Naspi, invece, non dovrebbe essere  eliminata, né trasformata.

Appare improbabile però che reddito di cittadinanza e NASPI possano spettare entrambi al lavoratore.

E’ più verosimile pensare che spetterà al lavoratore  disoccupato scegliere tra quali due strumenti optare.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: