item-thumbnail

Presa servizio sabato 1° settembre, cosa fanno scuole con settimana corta

di redazione

Il 1° settembre 2018, data in cui inizia l’anno scolastico 2018/19, coincide con la giornata di sabato, ragion per cui si pone il problema della presa di servizio dei docenti operanti presso le scuole in cui vige la settimana corta.

Ricordiamo in questa scheda chi deve prendere servizio il 1° settembre, quale soluzione è stata prospettata dal Miur relativamente alle scuole con settimana corta e come si stanno autonomamente organizzando le istituzioni scolastiche.

Docenti obbligati a prendere servizio

Devono prendere servizio, posto che il primo collegio docenti sia fissato per lunedì 3 settembre, le seguenti categorie di docenti:

  • i docenti neoassunti dal 01/09/2018;
  • docenti già di ruolo che hanno ottenuto il trasferimento/passaggio con titolarità su scuola o su ambito;
  • docenti già di ruolo che entro il 31/8 otterranno l’assegnazione provvisoria o l’utilizzazione utilizzazione per il 2018/19;
  • docenti già di ruolo assegnati o utilizzati in altra sede per l’a.s. 2017/18;
  • docenti già di ruolo che, per l’a.s. 2017/18, hanno usufruito di un’aspettativa per anno sabbatico, motivi di famiglia, dottorato di ricerca e altre tipologie di aspettative o congedi protratti fino al 31/8/2018.

Tutti gli altri docenti, che non cambiano scuola ma rimangono in quella presso la quale hanno terminato il precedente anno scolastico, non hanno l’obbligo della presa di servizio, eccetto i casi in cui per il 1° settembre 2018 non sia stato calendarizzato un incontro collegiale. La presenza, infatti, è richiesta solo nella data degli incontri collegiali programmati.

Soluzione Miur per scuole con settimana corta

Il Miur, nel corso di un incontro con i sindacati, aveva prospettato una soluzione consistente in una dichiarazione, da parte del dirigente scolastico, in cui lo stesso dichiari l’impossibilità dei docenti interessati alla presa di servizio. In tal modo, verrebbero salvaguardati i diritti dei docenti, in quanto ciò renderebbe comunque possibile l’inserimento del contratto alla data il 1° settembre 2018.

Da evidenziare che, dopo l’incontro, il Ministero non ha pubblicato o inviato alle scuole alcuna comunicazione ufficiale (almeno sino ad ora).

Soluzione scuole

Diverse scuole con settimana corta stanno organizzando il servizio in modo tenere aperta la scuola anche sabato 1 settembre e permettere la presa di servizio a chi è obbligato a farlo.

Condividi: