item-thumbnail

Pratelli (SI): domani con studenti che scioperano da scuola a dalle imprese in cui svolgono l’alternanza

di redazione

comunicato Sinistra Italiana – “Domani accadrà un fatto inedito. Per la prima volta le studentesse e gli studenti italiani sono chiamati ad uno “sciopero dell’alternanza scuola lavoro”: non andranno a scuola e non si presenteranno nelle aziende o negli enti presso i quali svolgono i percorsi di alternanza. Si sottrarranno per un giorno a percorsi che sono spesso squalificati e svilenti, a volte addirittura pericolosi. Si sottrarranno a un meccanismo che produce sfruttamento.
Siamo dalla loro parte”

Lo annuncia Sinistra Italiana con la responsabile nazionale scuola Claudia Pratelli.

“L’obbligo dell’alternanza introdotto dalla legge 107 – prosegue Sinistra Italiana- ha prodotto disastri, ne fanno le spese le ragazze e i ragazzi che perdono ore di scuola per essere scaraventati in esperienze spesso inadeguate rispetto alla capacità formativa. Esperienze che si traducono troppe volte in vero e proprio lavoro gratuito.

Per questo motivo la battaglia degli studenti riguarda un mondo del lavoro impoverito e precario, riguarda quei quasi 4 milioni di lavoratori in nero di cui l’ISTAT ha dato conto, riguarda tutte e tutti coloro chiamati a “regalare” lavoro in cambio di chissà quale futuribile opportunità. “
“ Sinistra Italiana – conclude Pratelli – non potrebbe essere altrove in quella giornata se non a fianco delle ragionj delle studentesse e degli studenti che manifesteranno. E continueremo a chiedere di fermare questa alternanza e che si attivi un’inchiesta per andare a fondo su cosa sta accadendo e a cosa vanno incontro i nostri studenti.”

Lo rende noto l’ufficio stampa di Sinistra Italiana

Condividi: