item-thumbnail

Ponti lunghi 25 aprile – 1 maggio. Berlinguer: una pazzia, scuola non è un luogo da cui star lontano il prima possibile

di redazione

L’ex Ministro Berlinguer commenta la possibilità che in alcune scuole, in questo scorcio di fine anno scolastico, possano beneficiare, tra festività, sospensione delle lezioni e scioperi, di un lungo periodo lontano dai banchi.

Stiamo parlando dei ponti a ridosso delle festività del 25 aprile e 1° maggio. Super ponti del 25 aprile e 1° maggio e nuovo sciopero il 2 e 3 maggio. Stop alle lezioni A preoccupare in particolar modo il ponte del 1° maggio, festività che quest’anno cade di martedì. Se le scuole hanno deliberato la sospensione per lunedì 30 aprile e nei giorni 2 e 3 maggio vi sarà una massiccia adesione allo sciopero proclamato da Saese, cui aderisce Anief, il rientro alle attività scolastiche normali potrebbe avvenire venerdì 4 maggio.

Sulla questione, che comunque interessa l’autonomia delle singole istituzioni scolastiche, è intervenuto dalle pagine del Messaggero l’ex Ministro Berlinguer “Ritengo sia una pazzia, una scelta assolutamente negativa per il corretto andamento scolastico. E non mi riferisco solo ai cosiddetti programmi che non vengono portati avanti”.

L’ex Ministro spiega che non ci sono solo i programmi da svolgere, in base alle indicazioni curriculari, a cui bisogna fare attenzione ovviamente, ma anche progetti di largo respiro che vengono bruscamente interrotti da queste lunghe pause.

Berlinguer accenna ad esperienze artistiche, come quelle teatrali e musicali, che permettono di svolgere attività di insieme.

Inoltre, secondo il Ministro, a parte i buchi culturali che si formano nella mente dei bambini, i ponti lunghi potrebbero creare un disequilibrio sociale, se si pensa che alcuni genitori non hanno la possibilità di assentarsi dal lavoro in queste giornate. Certo la scuola non è un parcheggio, ma i continui stop potrebbero far perdere la concentrazione e la continuità del progetto che si sta portando avanti.

E per il prossimo anno scolastico? Ecco le regioni che hanno già deliberato il calendario 2018/19 . Ci sono varie pause, tra cui quella di Carnevale, che in Piemonte si unisce alla Settimana dello Sport.

Condividi:

Argomenti: