item-thumbnail

Personale educativo, Uil: ignorati da 107, penalizzati rispetto a docenti

di redazione

Comunicato Biagio Biancardi Resp.le Naz.le Uil scuola rua – Incontro Uil scuola rua/Sottosegretario MIUR De Cristofaro sul Personale Educativo e sui Convitti.

Biagio Biancardi Resp.le Naz.le Uil scuola rua Convitti ha incontrato il
SottoSegretario al Miur Peppe De Cristofaro presso la sede Uil Scuola
rua Vomero di Piazza Artisti 27 unitamente ad una delegazione del
Personale Educativo del Convitto Nazionale di Napoli formata da:
Raffaele Nappo Educatore ed RSU; Vittorio Balestrieri Educatore ed
Rsu; Tommaso Cosenza Educatore Tas; Marzio Russo Educatore Liceo
Europeo. Era presente altresì Norberto Gallo Resp.le Comunicazione
UIL SCUOLA rua Vomero/Soccavo.

Biancardi ha dichiarato “La 107 ha completamente ignorato i Convitti ed il personale Educativo che vi lavora. Questo errore va sanato dal nuovo governo. In particolare il Personale Educativo -pur inquadrato nell’area docente dal vigente ccnl- non beneficia dell’Organico di Potenziamento; del Bonus Aggiornamento; del Bonus Premiale: Una penalizzazione ingiusta ed inaccettabile”.

Le Rsu Lello Nappo e Vittorio Balestrieri hanno osservato “Pur
equiparati giuridicamente ed economicamente agli insegnanti della
primaria facciamo un orario più pesante e gravoso, non si sa perché
ed in caso di soprannumerarietà non possiamo transitare sulla scuola
primaria”.

Gallo ha affermato “Non si comprende come mai gli Educatori non
abbiano rappresentanza nel Cspi (Consiglio Superiore Pubblica
Istruzione) ed i Convitti siano sprovvisti di Organi Collegiali”.

I Tas Tommaso Cosenza e Marzio Russo hanno ricordato che “Il
regolamento dei Convitti risale al 1925 e va emendato al più presento
come è pure auspicabile la emanazione di un TU del Settore”.

Il Sottosegretario De Cristofaro ha dichiarato “E’ positivo questo
rapporto di collaborazione con le OO. SS.. Le richieste del Personale
Educativo sono di buon senso e legate ad una migliore funzionalità del
servizio convittuale. Il governo le attenzionerà e darà risposte a breve
su dette problematiche”.

Concludendo l’incontro Biancardi ha precisato “Io in qualità di
Resp.e Naz.le Convitti unitamente al Segr. Reg.le della Campania
Antonio Di Zazzo siamo intervenuti con due missive indirizzate al
Direttore Scolastico Reg.le della Campania segnalando la anomalia del
Convitto Naz.le di Napoli dove gli Educatori esprimono il loro parere
consultivo al Consiglio di Classe ad inizio riunione e poi sono
congedati dallo stesso ciò in contrasto con il vigente ccnl che all’art.
129 c. 3 prevede la partecipazione degli Educatori “in toto” ai lavori
del Consiglio di Classe non solo al suo incipit. senza avere alcuna
risposta dalla direzione Reg.le Scolastica Campana. Urge un parere del Miur che sani una situazione mortificante per il Personale Educativo e palesemente “Contra legem”.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: