item-thumbnail

Pensioni quota 100 a rischio: per FMI non agevola i giovani

di Elisabetta Tonni

L’ultimo monito, in ordine cronologico, sulle pensioni quota 100 arriva dal Fondo Monetario Internazionale.

Nel rapporto, gli ispettori del Fondo criticano soprattutto la controriforma Fornero, perché a loro avviso, come scrive il quotidiano Repubblica.it, i cambiamenti  “aumenterebbero ulteriormente la spesa pensionistica, imporrebbero pesi ancora maggiori sulle generazioni più giovani, lascerebbero meno spazio per politiche per la crescita e porterebbero a minori tassi di occupazione tra i lavoratori più anziani”. Oltretutto, secondo il rapporto “è improbabile che l’ondata di pensionamenti creerebbe altrettanti posti di lavoro per i giovani”.

Inoltre, come rileva l’AdnKronos, nel rapporto il Fmi ha messo in chiaro ulteriori effetti futuri prodotti dalle pensioni quota 100 e scrive: “le autorità dovrebbero essere consapevoli che, anche se non cambiassero le politiche, l’Italia dovrà affrontare significative pressioni sulla spesa pensionistica nei prossimi 2-3 decenni che metteranno a dura prova i conti pubblici“.

Condividi:

Argomenti: