item-thumbnail

Pensioni. Gronchi: stabilire quando in base all’età, non all’anzianità lavorativa

di redazione

In una intervista al Sole24ore l’economista Gronchi afferma che le regole di accesso alla pensione devono essere basate sull’età e non anche sull’anzianità lavorativa.

Secondo l’esperto economista una riforma delle pensioni deve prendere in considerazione la speranza di vita dei beneficiari, l’indicizzazione, la reversibilità e l’invalidità.

In particolare un affondo è stato dedicato ai lavoratori precoci. Dice Gronchi “In Italia si può quindi andare in pensione fin dall’età di 57/58 anni, che non trova riscontro in altri paesi europei. L’obsolescenza di coefficienti così “giovanili” compromette l’equilibrio finanziario del sistema, oltre a procurare iniqui vantaggi a chi ha beneficiato di carriere lavorative non interrotte da periodi di lavoro nero e disoccupazione”

Leggi l’intervista su IlSole24ore

Condividi:

Argomenti: