item-thumbnail

Pensione con 62 anni di età e 35 anni di contributi, le alternative

di Consulente Fiscale

Pensione anticipata con 62 anni di età e con 35 anni di contributi, quali forme pensionistiche ci sono per lasciare prima il lavoro? Le alternative possibili.

Ho 62 anni e 35 anni di servizio nella scuola
Ho qualche speranza di poter andare prima dei 67 anni in Pensione? Sono titolare di cattedra di sostegno da 30 anni e ci sono momenti in cui ho molta difficoltà nel continuare questo lavoro che mentalmente è alquanto coinvolgente. Grazie

Potrebbe valutare la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA), oppure se compie 63 anni nel 2019, potrà accedere all’Ape Volontario. Analizziamo le due misure pensionistiche.

L’Ape Volontario è una misura sperimentale valida fino al 31 dicembre 2019. Possono fare domanda tutti i lavoratori che hanno maturato un età pari o superiore a 63 anni con un minimo di 20 anni di contributi. Consiste in un prestito pensionistico per arrivare all’età pensionistica per la pensione di vecchiaia.

La Rendita Integrativa Anticipata Temporanea, consiste in una rendita che permette di arrivare all’età pensionistica per l’accesso alla pensione di vecchiaia. La RITA non è per tutti, infatti, bisogna aver versato almeno 5 anni in un fondo pensione. I requisiti sono gli stessi richiesti per l’Ape Volontario, per i disoccupati si può arrivare ad un anticipo pensionistico fino a 10 anni. La domanda va inoltrata direttamente al fondo di appartenenza.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: