item-thumbnail

Pensione anticipata 2019, la cessazione di lavoro dipendente prima o dopo i 3 mesi?

di Consulente Fiscale

Pensione anticipata con il blocco dell’aspettativa di vita, la cessazione del lavoro dipendente va fatta prima o dopo i tre mesi della finestra di uscita?

Se viene annullata l’aspettativa di vita di cinque mesi nel 2019, ma verrà applicata una finestra di tre mesi, durante questa finestra, si può  continuare a lavorare finché  si matura la pensione?

Per accedere alla pensione anticipata è richiesta la cessazione del rapporto di lavoro dipendente alla data di decorrenza della prestazione pensionistica, quindi al momento del pensionamento effettivo e non al momento in cui si perfezionano i requisiti anagrafici e contributivi. Non è invece prevista la cessazione dell’attività svolta in qualità di lavoratore autonomo. Quindi, il lavoratore dopo aver conseguito la pensione può proseguire altre attività lavorative di natura subordinata.

Per tutte le informazioni sui nuovi requisiti richiesti per la pensione anticipata: Pensione anticipata: blocco dei cinque mesi età pensionabile con finestra di 3 mesi

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: