item-thumbnail

Organici, non ci saranno tagli complessivi. Presto il numero delle nuove assunzioni, anche con call veloce. Intervista al Ministro Azzolina

di Paolo Damanti

Nuovo anno scolastico: a colloquio con il Ministro Azzolina sui lavori di preparazione. Atto propedeutico sicuramente la costituzione degli organici di diritto e poi stabilire il numero delle immissioni in ruolo dei docenti precari. 

Ministro, per quanto riguarda le immissioni in ruolo, in CDM  sono stati sbloccati i posti residui di Quota 100 dell’anno scolastico 2019/10, 4.500 posti. I precari ne attendevano 9.000, cosa è successo?

Abbiamo assegnato tutti i posti su cui era possibile assumere; sugli altri le graduatorie sono esaurite.

Sarà dato seguito alle altre novità introdotte dalla legge 159/2019, call veloce e inserimento in una fascia aggiuntiva ai concorsi straordinario 2018 per infanzia e primaria e straordinario 2018 secondaria per docenti abilitati?

Assolutamente sì, proseguiremo con l’attuazione.

È possibile anticipare quante immissioni in ruolo per il personale docente e ATA saranno richieste al MEF per il 2020/21?

Stiamo costruendo gli organici proprio in questi giorni. Ho letto di possibili tagli complessivi: non ci saranno, malgrado i dati sulla crescente denatalità. Credo che questa sia già una buona notizia, frutto del lavoro lungo, complesso, ma fruttuoso, compiuto insieme al Ministro Gualtieri. L’interlocuzione con il MEF proseguirà anche nei prossimi giorni, per determinare il numero di immissioni in ruolo per il prossimo anno scolastico.

L’intervista completa

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: