item-thumbnail

Organici. In Sardegna diminuiscono i posti comuni in organico, ma aumentano le richieste di docenti di sostegno

di redazione

Si registra una costante riduzione degli organici docenti in Sardegna e i posti di potenziamento sono stati assegnati non rispettando le richieste espresse dalle scuole.

I 20500 posti nell’anno scolastico 2016/17 sono diventati 18925 nell’anno in corso.
Ne parla lanuovasardegna.it

Secondo Alessandro Cherchi, già segretario regionale della Uil scuola, è possibile aumentare gli organici applicando le norme a tutela delle minoranze linguistiche, con cui sarebbe possibile costituire classi composte da 15-20 alunni, 10 nei piccoli centri. Si potrebbe anche mantenere le autonomie degli istituti scolastici abbassando il numero minimo di alunni da 600 a 400.

Aumenta invece – negli istituti di ogni grado – il numero dei ragazzi che hanno bisogno del docente di sostegno. Sono quasi 6500 secondo le ultime stime e aumentano di circa il 2% all’anno: tra loro, almeno 2700 studenti disabili sono privi di assistenza specifica.

«Ci sono pochi docenti specializzati – denuncia Cherchi – e la situazione non cambierà l’anno prossimo”.

Condividi:

Argomenti: