item-thumbnail

No alla scelta dell’ambito, sì alla scelta diretta della scuola di assegnazione. Lettera

di redazione

Inviato da Simona Severo – Chi tra i vincitori in GM ha la priorità nella scelta dell’ambito?

Chi usufruisce della 104.

Pertanto, chi si trova in una posizione in graduatoria migliore si troverà scavalcato il giorno della scelta della scuola da chi presenta un certificato secondo la L. 104.
Ora. Io ho vinto il concorso 2016 ed ero tra le prime a dover scegliere l’ambito all’USR. Ho scelto naturalmente l’ambito con sedi più vicine al mio domicilio. Ho brindato e sono tornata a casa col pensiero che il giorno dopo avrei scelto la scuola presso l’UST.
L’illusione finisce in meno di 24h. Una collega presenta il certificato della 104 e sceglie la mia stessa sede. Posti non ce ne sono più ed io col foglio delle disponibilità, davanti ad una platea di dipendenti UST e Sindacati sono stata costretta a scegliere un’altra sede diversa da quella aspirata.
Una sensazione bruttissima.
Ora io come altre, credo di poter avere dei diritti. Diritti conquistati con lo studio. Chiedo di poter presentare una proposta di emendamento a questo sistema. Chiedo di rendere trasparente e consapevole la scelta dell’ambito, dando la possibilità a chi ha la 104 di scegliere per prima la sede a prescindere dalla graduatoria e fare in modo che anche gli altri possano poter fare scelte consapevoli.
No alla scelta dell’ambito, sì alla scelta diretta della scuola di assegnazione.
Condividi: