item-thumbnail

Naspi precari con scadenza il 30 giugno: requisiti per domanda

di Patrizia Del Pidio

Quali sono i requisiti che devono possedere i docenti precari con contratto a scadenza il prossimo 30 giugno per avere diritto alla Naspi?

Buongiorno,
Ho un contratto a tempo determinato come insegnante che terminerà il 30 giugno e partita iva a regime forfettario aperta (con la quale svolgo una seconda occupazione come libero professionista).
Posso richiedere la naspi, in conseguenza della cessazione del contratto da insegnate?
In attesa di una risposta, Grazie anticipatamente

Requisiti Naspi

Tutti i docenti precari con contratto in scadenza il 30 giugno potranno presentare domanda per l’indennità di disoccupazione Naspi.

Ricordiamo quali sono i requisiti per poter accedere all’indennità:

  • perdita involontaria del lavoro e condizione di disoccupazione (scadenza contratto e licenziamento permettono l’accesso, le dimissioni no)
  • possedere almeno 13 settimane di contributi accreditati nei 4 anni che precedono la condizione di disoccupazione
  • almeno 30 giorni di lavoro effettivo da riscontrare nei 12 mesi che precedono l’evento di disoccupazione
  • è necessario presentare presso il Centro per l’Impiego la disponibilità a immediato lavoro (DID) e sottoscrivere il patto per la ricerca attiva del lavoro.

Si ricorda che per effetto dell’articolo 33 del Decreto Cura Italia i tempi di presentazione della domanda di disoccupazione si sono allungati: il termine entro il quale presentare domanda, che prima era di 68 giorni dal termine del lavoro, fino alla fine del 2020 sarà di 128 giorni.

Per i docenti titolari anche di Partita Iva è bene ricordare che il diritto alla Naspi sussiste solo nel caso di redditi derivanti dal lavoro autonomo inferiori a 4800 euro l’anno.

Nel suo caso, quindi, se presume che entro la fine del 2020 i redditi da lavoro autonomo si manterranno sotto i 4800 euro il diritto alla Naspi sussiste ma le ricordo che dovrà comunicare, in sede di domanda, il reddito presunto per il 2020.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: