item-thumbnail

Messa a disposizione: dove inviarla con Voglioinsegnare.it

di os_admin

PUbbliRedazionale – Continua la ricerca di nuovo personale da parte delle scuole, sia tra gli insegnanti che tra il personale amministrativo, tecnico o ausiliario (ATA).

È quindi questo il periodo ideale per inviare la messa a disposizione (MAD), ovvero la propria disponibilità a ruoli di supplenza, per chi non è iscritto nelle graduatorie. Chi invece è già iscritto, con la MAD può aumentare le sue possibilità di essere contattato. La messa a disposizione è valida anche per chi vuole lavorare come personale ATA.

Perché conviene inviare la messa a disposizione?

La messa a disposizione consente di incrementare notevolmente le possibilità di essere contattati da parte degli istituti scolastici per insegnare o svolgere servizio come personale ATA. Il servizio di invio della domanda di messa a disposizione consente, grazie ad una procedura guidata:

  • la compilazione della domanda e l’invio della stessa a tutte le scuole di una o più province;
  • il costo per la redazione della domanda e l’invio a tutte le scuole di una provincia è di 19 euro;
  • è possibile inviare la domanda a più province contemporaneamente.

L’invio della messa a disposizione può essere effettuato in tutte le scuole?

Sì, può essere inviato nella maggior parte degli istituti scolastici anche se qualche scuola non accetta l’invio automatico della messa a disposizione, ma richiede una procedura specifica come la compilazione di form on-line direttamente sul sito della scuola o l’invio di curriculum. Per questo motivo Voglioinsegnare.it ha ideato un nuovo ed esclusivo servizio chiamato Scuole in Bacheca.

Scuole in Bacheca: come funziona il servizio

Scuole in Bacheca invia un report via mail a chi ha inviato la messa a disposizione, con i nomi di tutte le scuole della provincia scelta che richiedono l’invio della mad su appositi form del loro sito.

Con Scuole in Bacheca è inoltre possibile:

  •  continuare a ricevere news durante tutto l’anno scolastico in merito a cambiamenti e novità che riguardano l’invio della messa a disposizione;
  • la ricerca di personale nelle scuole alle quali si è in precedenza inviata la messa a disposizione;
  • è un servizio esclusivo e gratuito per gli utenti di Voglioinsegnare.it, in un’ottica di costante e continuo aggiornamento sulle notizie che possono essere utili per aumentare le possibilità di essere convocati.

Con Scuole in Bacheca è possibile anche sapere qual è il periodo ideale per inviare le mad, perché alcune scuole segnalano i giorni esatti in cui è possibile inviare la mad, come una scuola di Cervinara, che a questo link segnala che accetta mad solo dal 4 agosto al 30 settembre.

 

Le scuole con fasce temporali per l’invio della messa a disposizione

La scuola Giosué Carducci di Bagheria accetta mad solo dal 9 agosto al 20 settembre.

L’istituto comprensivo di Torano Castello accetta mad solo dal 1 luglio al 15 settembre.

La scuola primaria “Rosolino Pilo” di Palermo accetta candidature mad dal 20 luglio fino al 20 agosto.

La scuola “Monsignor Gagliano” di Palermo accetta mad dal 23 luglio al 31 agosto.

 

Questi sono solo alcuni esempi di come Scuole in Bacheca potrà fornire informazioni esatte e precise sull’invio delle mad in tutta Italia, per aumentare la probabilità di contatto e convocazione dalle scuole.

 

E’ quindi bene diffidare di siti che invitano a inviare le mad solo a partire da determinati periodi dell’anno, poiché non provengono da fonti ufficiali.

Voglioinsegnare.it abiliterà il servizio Scuole in Bacheca dopo ogni invio di domanda di messa a disposizione.

Dove è più conveniente inviare la MAD per avere più possibilità di lavoro?

Il maggior numero di cattedre vacanti, dove quindi si ha più probabilità di ottenere una supplenza, è situato a Nord. La disponibilità più ampia è in Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna.

 

In base alle statistiche di Voglioinsegnare.it raccolte in oltre 24 mesi di attività e invii di messe a disposizione e pubblicate su Orizzonte Scuola, si può constatare che:

  • Milano, Roma, Torino e Napoli sono le province più gettonate dagli aspiranti supplenti; seguono Bologna, Firenze, Palermo e Bergamo;
  • Tra le meno richieste, invece, troviamo Livorno, Pescara, Mantova, Pisa.

Tra queste quindi la possibilità di essere chiamati è maggiore, perché ci sono meno candidati.

Per quanto riguarda le classi di concorso, quelle con maggiori invii sono:

  • l’insegnamento alla scuola primaria e alla scuola d’infanzia;
  • quelle con minori invii, quindi con maggiori probabilità di essere contattati, sono Matematica e Scienze nelle scuole secondarie di primo grado e Scienze Economico-aziendali.

La guida gratuita alla messa a disposizione

Per ulteriori informazioni sulla messa a disposizione, voglioinsegnare.it ha creato la guida gratuita alla messa a disposizione 2018/2019 che include tutte le domande più frequenti inerenti alla messa a disposizione, scritta sulla base dei principali dubbi e richieste degli utenti.

 

La guida gratuita completa è scaricabile QUI.

 

INVIA ORA IL TUO CURRICULUM ALLE SCUOLE

 

Per ulteriori informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245

 

Iscriviti alla nostra pagina facebook -> CLICCA QUI

Condividi: