item-thumbnail

L’uso di Twitter nelle lezioni di lingua straniera

di Giulia Boffa

I materiali autentici sono una risorsa preziosa nelle lezioni di lingua straniera.

Essi attirano gli studenti presentandoli con esempi di linguaggio reale in contesti comunicativi reali e promuovono abilità di pensiero di ordine superiore. Dal momento che sono intrisi di cultura generale, possono essere utilizzati per innumerevoli scopi didattici.

Tuttavia, quando si tratta di curare materiali autentici e di sfruttarli in modo significativo in classe, sorgono difficoltà. Possono essere troppo complessi per la maggior parte degli studenti in una classe, il che può finire per essere dannoso per la loro motivazione e fiducia. Inoltre, la ricerca di materiale che sia giusto può richiedere tempo all’insegnante.

Per questi motivi, Twitter ha molti vantaggi per quanto riguarda le fonti: è un mezzo di comunicazione con cui praticamente tutti gli studenti hanno familiarità e di solito fornisce un contesto abbastanza solido utile a recuperare lacune nella conoscenza linguistica o culturale degli studenti, che è di per sé un altro vantaggio. Inoltre, è gratuito e pubblico. Non è nemmeno necessario creare un account per poter navigare.

Un tweet può anche essere favorevole alla riflessione sulla punteggiatura o sui tratti di linguaggio casuale. Oppure si possono usare parti del testo come modello per gli studenti per creare i propri tweet.

Si possa usare le virgolette nella ricerca per trovare stringhe di parole rilevanti con l’elemento linguistico che vuoi evidenziare: la ricerca di frasi come ” ça te dit de ” o ” si fuera ” fornisce esempi utili. Un’altra strategia è cercare insieme una serie di parole chiave (non è necessario includere le virgole): café , petit-déjeuner , tartine ; o padecer , paciente , Clínica .

Condividi:

Argomenti: