item-thumbnail

Libri di testo, 82% dei nativi digitali preferisce quelli cartacei

di redazione

Incredibile a dirsi: i nostri studenti super tecnologici prediligono il cartaceo. Lo rivela un’indagine condotta da ScuolaZoo su un campione di 4000 ragazzi, dalla quale emerge una vittoria netta della carta sul digitale. 

I numeri

L’82% degli studenti delle scuole secondarie di II grado, come riferisce Adnkronos, preferisce i tradizionali libri di testo cartacei. Ciò dipende anche dalla scuola frequentata e dagli indirizzi in merito della medesima.

Il 75% delle nostre scuole, infatti, adotta solo libri cartacei, il 20% cartaceo e digitale e soltanto il 5% solo testi digitali.

Perché gli studenti prediligono il cartaceo

Gli studenti affermano di prediligere i libri di testo in formato cartaceo, perché riescono a concentrarsi di più e possono prendere appunti a margine, sottolineare con colori differenti, inserire segnalibri…

Un’altra motivazione della preferenza del cartaceo risiede nel fatto che fissare a lungo lo schermo di un PC, un Tablet … appesantisce la vista.

Molti studenti, infine, dichiarano di non voler rinunciare al cartaceo per  il profumo dei libri nuovi, perché vogliono vederli consumarsi di giorno in giorno e perché non vogliono rinunciare al soffice fruscio della carta quando gira.

Condividi: