item-thumbnail

Lettera al Ministro Bussetti, il caso della A037 Lazio, zero posti a gm2016, richiesta di considerazione ed aiuto

di redazione

Gentile Ministro Bussetti, sono vincitore di concorso 2016 nella classe di concorso A037 nel Lazio.

In graduatoria di merito sono posizionato ottavo su 22 vincitori e 2 idonei, l’anno scorso sono stati immessi in ruolo i primi 5 ed una riserva, per cui al momento sono terzo ed in graduatoria siamo rimasti in 16 vincitori e 2 idonei.

Purtroppo quest’ anno non sarà immesso in ruolo nessuno, nessuno da GaE e nessuno da GM2016.
Le scrivo perché siamo molto preoccupati ed affranti da questa situazione, perché si allontana la prospettiva dell’immissione in ruolo per chi ha superato un concorso selettivo ed ha ottenuto per merito l’inserimento in una graduatoria i cui posti erano stati preventivamente calcolati.
Riporto il caso della A037-Lazio:
Secondo l’allegato 1 al CCN mobilità 2017, i posti in organico di diritto, vacanti e disponibili, all’inizio delle operazioni di mobilità (al netto dei soprannumerari) vengono così ripartiti:
– 30% trasferimenti interprovinciali;
– 10% passaggi di cattedra/ruolo;
– 60% immissioni in ruolo, di cui: 30% a GM 2016 e 30% a GAE.
Riporto di seguito la tabella riassuntiva dei pensionamenti 2018:
Nel Lazio ci sono stati 11 pensionamenti.
Riporto di seguito la tabella riassuntiva della mobilità, che include quella provinciale ed interprovinciale in ingresso:
Qui si riportano 14 cattedre di mobilità provinciale e 6 di mobilità interprovinciale in ingresso, tutti provenienti da altre regioni.
Poi riporto i posti disponibili:
Roma 4
Viterbo -2
Latina -4
Rieti 0
Frosinone 0
Riporto il file dei posti riservati ad immissione in ruolo:
– 1 posto per gae
– 1 posto per gm
Infine, riporto l’aggiornamento di oggi 3/8/2018:
Quindi 0 posti.
Nella GM2016 della A037-Lazio siamo ancora in 16 vincitori + 2 idonei, l’anno scorso sono stati immessi in 6, quest’anno saranno immessi 0, io sono il terzo della graduatoria residua. Siamo seriamente preoccupati, come potete immaginare, abbiamo superato un concorso selettivo e vediamo sfumare le cattedre perché la mobilità ha di fatto un privilegio garantito dal CCNL, siamo “figli di un bando di concorso imperfetto” ma sentiamo crollare tutto ciò che abbiamo costruito; siamo padri e madri di famiglia e non abbiamo mai tentato anche lontanamente di sfruttare la retorica della paternità/maternità, abbiamo superato un concorso selettivo su base regionale.
Vi chiedo cortesemente di prendere in esame una soluzione che possa contribuire all’immissione in ruolo (per concorso e superamento dello stesso); perché questa situazione sta tenendo alle porte della scuola insegnanti pluri-abilitati, vincitori di concorso e con esperienza decennale; molti come me hanno 10 e più anni di supplenze presso istituti dove hanno sempre apprezzato l’operato.
Signor Ministro Le stiamo chiedendo aiuto, per noi e per le nostre famiglie, abbiamo vinto un concorso selettivo e viviamo del lavoro che facciamo. La prego!
Grazie anticipatamente.
Condividi: