item-thumbnail

Legge di bilancio, tutte le misure per la scuola: meno fondi a supplenze, più formazione e stipendi dirigenti. Stipendi

di Anselmo Penna

Cosa contiene la Legge di Bilancio approvata dal CdM e approvata in Senato? Facciamo una carrellata di tutti i provvedimenti contenuti nel testo.

Rinnovo contratti

Per il rinnovo dei contratti dei dipendenti statali con la manovra arrivano altri 225 milioni nel 2020 e 1,4 miliardi nel 2021. La bozza di legge di bilancio porta infatti da 1,425 miliardi a 1,65 miliardi i fondi stanziati per il 2020 e da 1,775 miliardi a 3,175 miliardi i fondi per il 2021 destinati ai contratti della pubblica amministrazione. Fondi che non saranno sufficienti per aumenti a tre cifre come promessi dal Ministro.

Dirigenti

Arrivano 30 milioni di euro in più a partire dal 2020, che confluiranno nel fondo unico nazionale per la retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti scolastici.

ATA

Saranno stanziati 5 milioni di euro annui per la creazione di nuove posizioni organizzative del personale amministrativo, tecnico e ausiliario.

Formazione

11 milioni dal 2020 per la formazione dei docenti in materia di inclusione scolastica. Per favorire l’innovazione digitale i fondi stanziati sono 2 milioni

Bonus scuola

Contributo fino all’80 per cento della spesa sostenuta entro l’anno precedente per l’acquisto da parte scuole pubbliche di abbonamenti a quotidiani e periodici anche in formato digitale.

Meno soldi per le supplenze

Di contro, a partire dal 2020, si riducono le risorse per le supplenze a tempo determinato del personale docente. Da 25,8 milioni annui si passerà a 11,6 milioni a decorrere dal 2020.

Più soldi alle scuole a rischio dispersione

Si tratta di 15 milioni nel 2020 e 20 dal 2021 per il funzionamento delle scuole che operano in contesti socio-economici svantaggiati

Efficientamento energetico e sicurezza

Adeguamento e messa in sicurezza di scuole: previsti finanziamenti sia per comuni che per province e aree metropolitane

Il comma 27 del Ddl all’esame del Senato assegna in tutto 3 miliardi 450 milioni in 15 anni, dal 2020 al 2034, a favore di Province e Città metropolitane per la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico delle oltre 7.400 scuole superiori in gestione. Di questi, ne vengono stanziati subito 450 milioni per i primi tre anni: 100 milioni per il 2020; 100 milioni per il 2021 e 250 milioni per il 2022.

Bonus bebè

IL bonus bebè su tre fasce: 1920 euro l’anno per nuclei con Isee fino a 7mila euro, 1440 per nuclei con reddito Isee tra i 7mila e i 40mila euro, e 960 euro per i nuclei con restino sopra i 40mila euro. L’assegno viene esteso a tutto il 2020.

Carta bimbi e congedo parentale

Il bonus bimbi passa da 1.500 euro l’anno a 3000 euro per i nuclei con reddito Isee da 25mila euro fino a 40mila euro, e da 1.500 a 2.500 euro per i nuclei sopra i 40mila euro.

Il congedo parentale ai papà del settore privato aumenta, passando da 5 a 7 giorni.

Scarica il testo

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: