item-thumbnail

Invalsi primaria: modalità e criteri di somministrazione della prova di Italiano per le classi campione

di Giovanna Onnis

Proseguiamo l’analisi delle modalità e dei criteri di somministrazione delle prove Invalsi nella scuola Primaria per le classi campione prendendo in esame la prova di Italiano che, come la prova di Inglese e di Matematica, sarà svolta in forma cartacea

PERIODO SVOLGIMENTO PROVA ITALIANO

La data prevista per lo svolgimento della prova Invalsi di Italiano, comunicata alle scuole dall’Invalsi nel mese di ottobre 2017, è il 9 maggio 2018

FIGURE PROFESSIONALI PRESENTI DURANTE LE PROVE

In ciascuna classe campione le prove Invalsi si svolgono alla presenza di:

– un osservatore esterno, inviato dall’USR di competenza

– un docente somministratore, individuato dal Dirigente scolastico, tra i docenti di un’altra classe

– un docente collaboratore, figura opzionale fortemente consigliata dall’Invalsi, individuato dal Dirigente scolastico tra i docenti di un’altra classe, che ha il compito di supportare il docente somministratore nella somministrazione della prova

La prova coinvolge gli alunni delle classi II e V nelle quali lo svolgimento risulta caratterizzato da differenti modalità

ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA DI SOMMINISTRAZIONE

La prova si svolge il 9 maggio

CLASSE II

Per la classe II lo svolgimento della prova di Italiano, seguita dalla prova di lettura a tempo (2 minuti), prevede le seguenti modalità:

dalle ore 7.45 sarà disponibile per il download, nell’area riservata alla segreteria, il file audio in formato .mp3 per l’ascolto in audiocuffia della lettura della prova d’Italiano riservato (se richiesto) agli allievi disabili o DSA

ore 9.00 inizio della prova:

  • durata effettiva: 45 minuti
  • eventuale tempo aggiuntivo (allievi disabili o DSA): 15 minuti
  • distribuzione dei fascicoli prestando la massima attenzione alla corrispondenza tra allievo e codice SIDI7 riportato sull’etichetta in base a quanto riportato nell’elenco studenti per la somministrazione

ore 10.00-10.15 pausa

ore 10.15 inizio della prova di lettura (decodifica strumentale)

  • durata effettiva: 2 minuti

La prova termina alle ore 10.30

CLASSE V

Per la classe V lo svolgimento della prova di Italiano prevede le seguenti modalità:

dalle ore 7.45 sarà disponibile per il download, nell’area riservata alla segreteria, il file audio in formato .mp3 per l’ascolto in audiocuffia della lettura della prova d’Italiano riservato (se richiesto) agli allievi disabili o DSA

ore 10.45 inizio della prova:

  • durata effettiva: 75 minuti più 20 minuti (totale 95 minuti) per la risposta alle domande di background13 che si trovano al termine della prova d’Italiano

Gli allievi disabili o DSA sono dispensati dalla compilazione della parte relativa alle domande di background

  • eventuale tempo aggiuntivo (allievi disabili o DSA): 15 minuti
  • distribuzione dei fascicoli prestando la massima attenzione alla corrispondenza tra allievo e codice SIDI14 riportato sull’etichetta in base a quanto riportato nell’elenco studenti per la somministrazione

La prova termina alle ore 12.30

ADEMPIMENTI NECESSARI PRIMA DELLA SOMMINISTRAZIONE DELLA PROVA

CLASSE II – CLASSE V

Nei giorni precedenti alla somministrazione il Dirigente scolastico:

1- individua possibilmente tra i docenti di un’altra classe il docente somministratore

2- individua tra i docenti di un’altra classe, se previsto, il docente collaboratore

SOMMINISTRAZIONE DELLA PROVA

Attività preliminari (h 7,45 – h 9)

CLASSE II – CLASSE V

Il 9 maggio, prima della somministrazione della prova, il Dirigente scolastico

1- verifica che dall’area riservata alla segreteria:

  • sia scaricato (se richiesto) il file audio in formato .mp3 per l’ascolto in audiocuffia della lettura della prova d’Italiano riservato agli allievi disabili o DSA
  • siano fatte tante copie del predetto file audio per gli eventuali allievi interessati e che siano consegnate su un supporto di memoria esterna (es. chiavetta USB) a ciascun docente somministratore

2. alle ore 8.00 convoca gli osservatori esterni e i docenti somministratori per effettuare le seguenti operazioni:

  • rimozione dei sigilli delle prove d’Italiano alla presenza di:

a) gli osservatori esterni assegnati alla scuola

b) tutti i docenti somministratori di tutte le classi seconde e quinte della scuola, incluse le classi seconde e quinte non campione

  • consegna al docente somministratore di ciascuna classe seconda e per ciascuna classe quinta

a) dei fascicoli della classe

b) dell’elenco studenti per la somministrazione nel quale è riportata la corrispondenza del nome e del cognome dell’allievo (inseriti dalla scuola) con il codice SIDI dell’allievo stesso

c) delle etichette studenti da apporre su ciascun fascicolo delle prove di Italiano. Il fascicolo comprende due prove (prova d’Italiano e prova di lettura) per la classe II e una prova (prova d’Italiano) per la classe V

  • etichettatura da parte del docente somministratore e del docente collaboratore (se previsto) dei fascicoli (due per ogni allievo per la classe II e uno per ogni allievo per la classe V)) della classe loro assegnata, avendo cura di assegnare sempre il fascicolo 5 agli allievi disabili e DSA che svolgono la prova con l’ausilio del file .mp3.

Gli allievi disabili o DSA, della classe II, non svolgono la prova di lettura (prova a tempo della durata di 2 min che si svolge dopo la prova d’Italiano)

Svolgimento della prova

CLASSE II (h 9 – h 10,30)

Alle ore 9 inizia la prova di Italiano:

  • il docente somministratore coaudiovato dall’osservatore esterno distribuisce a ciascun allievo il proprio fascicolo d’Italiano avendo cura:

d) di seguire l’elenco studenti e che a ogni allievo sia assegnato il fascicolo sulla cui etichetta è riportato il suo codice SIDI11

e) di seguire la rotazione dei fascicoli in modo che due studenti vicini non abbiano lo stesso fascicolo

f) che gli allievi disabili o DSA abbiano la strumentazione necessaria (se prevista) per l’ascolto individuale in audiocuffia della prova d’Italiano mediante l’ausilio del file .mp3 (è importante verificare che questa tipologia di allievi abbia ricevuto il fascicolo 5)

  • svolgimento della prova d’Italiano
  • terminata la prova d’Italiano, il docente somministratore ritira i fascicoli d’Italiano della classe

ore 10.00 – 10.15 Pausa (consigliata)

Alle ore 10.15 inizia la prova di lettura (prova a tempo della durata di 2 min. che si svolge dopo la prova d’Italiano):

  • il docente somministratore coaudiovato dall’osservatore esterno distribuisce a ciascun allievo il fascicolo della prova di lettura avendo cura di seguire l’elenco studenti e che a ogni allievo sia assegnato il fascicolo sulla cui etichetta è rapportato il suo codice SIDI.

Dopo lo svolgimento della prova di lettura, il docente somministratore ritira il fascicolo di ciascun studente, avendo cura che tutti gli allievi restituiscano il loro fascicolo.

La prova termina alle ore 10.30

CLASSE V (h 10,45 – h 12,30)

Alle ore 10,45 inizia la prova di Italiano:

  • il docente somministratore coaudiovato dall’osservatore esterno distribuisce a ciascun allievo il proprio fascicolo d’Italiano avendo cura:

a) di seguire l’elenco studenti e che a ogni allievo sia assegnato il fascicolo sulla cui etichetta è riportato il suo codice SIDI17

b) di seguire la rotazione dei fascicoli in modo che due studenti vicini non abbiano lo stesso fascicolo

c) che gli allievi disabili o DSA abbiano la strumentazione necessaria (se prevista) per l’ascolto individuale in audiocuffia della prova d’Italiano mediante l’ausilio del file .mp3 (è importante verificare che questa tipologia di allievi abbia ricevuto il fascicolo 5)

  • svolgimento della prova d’Italiano
  • terminata la prova d’Italiano, il docente somministratore ritira i fascicoli d’Italiano della classe

La prova termina alle ore 12.30

CORREZIONE DELLA PROVA DI ITALIANO

CLASSE II – CLASSE V

In base a quanto stabilito dal Dirigente scolastico, la correzione della prova di Italiano può avvenire o il pomeriggio stesso (9 maggio 2018) o dopo la prova di Matematica (11 maggio 2018), comunque sempre alla presenza dell’osservatore esterno.

Tutto sulle prove Invalsi

Condividi:

Argomenti: