item-thumbnail

Impronte digitali, ANP: pronti a ricorrere al Giudice per incostituzionalità

di redazione

Il presidente dell’ANP Giannelli ha scritto ai soci in merito alla misura presente nel disegno di legge concretezza e relativa alla rilevazione delle presenze tramite sistemi biometrici.

Provvedimento approvato dalla Commissione lavoro al Senato

Ricordiamo che il testo di legge è stato approvato dalla Commissione Lavoro al Senato.

La misura prevede un doppio sistema di controllo: videosorveglianza e verifica biometrica

ANP: misura eccessiva

Il Presidente dell’ANP afferma che il provvedimento è eccessivo ed estraneo alla funzione del dirigente: nessun dirigente è tenuto al rispetto di un orario di lavoro perché deve essere valutato solo sui risultati che ottiene. La conoscenza del tempo che trascorre in ufficio, quindi, non ha nulla a che fare con la trasparenza e costituisce un mero soddisfacimento di curiosità.

Giannelli evidenzia, inoltre, che è assurdo sottoporre ai controlli i dirigenti e non i loro dipendenti, ossia i docenti.

I Presidi non lasceranno nulla di intentato per non far passare la misura. Il Presidente dell’ANP, inoltre, afferma che l’associazione, qualora la misura diventasse legge, è pronta a ricorrere all’autorità giudiziaria per ragioni di incostituzionalità.

La lettera

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: