item-thumbnail

Il ruolo dei docenti nel percorso di orientamento universitario: ecco la “Guida alla scelta del corso di laurea” di EdiSES

Messaggio sponsorizzato

L’Italia è tra i primi posti nella classifica dei paesi europei per abbandoni universitari; a dirlo è l’Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea.

Gli alti tassi di abbandono (circa il 60% degli immatricolati italiani interrompe gli studi dopo il primo anno), i frequenti cambi di corsi di laurea, la bassa percentuale di laureati rispetto al numero di iscritti iniziale, i tempi eccessivi impiegati per conseguire il titolo sono un chiaro segnale del fatto che spesso i ragazzi non scelgono in maniera consapevole il percorso universitario da intraprendere e soltanto dopo l’inizio dell’anno accademico si rendono conto di aver valutato erroneamente il corso di studi, di aver sottovalutato l’impegno necessario o magari di non aver adeguatamente considerato i prerequisiti indispensabili per accedervi.

Il ruolo della scuola

Va detto, inoltre, che l’offerta formativa messa in campo negli ultimi anni dagli Atenei è molto vasta e diversificata per cui è facilmente comprensibile che un diciottenne possa sentirsi confuso e spaesato. Come aiutare allora i giovani studenti a compiere una scelta consapevole per evitare successivi ripensamenti? La risposta è semplice: costruendo percorsi di orientamento volti da un lato a far sì che i ragazzi conoscano meglio se stessi e abbiano piena coscienza dei propri interessi, delle proprie competenze, aspirazioni e attitudini, e dall’altro a trasferire informazioni concrete sull’offerta formativa delle Università, sulla struttura dei corsi, sugli sbocchi occupazionali e sul mercato del lavoro. In questo senso la scuola riveste un ruolo fondamentale; negli ultimi anni, infatti, l’orientamento ha assunto un’importanza crescente nell’ambito delle attività scolastiche per effetto delle politiche europee e nazionali sull’istruzione e la formazione che hanno formulato un nuovo modello di orientamento inteso come un processo che deve dispiegarsi lungo tutto il corso della vita, al fine di promuovere l’occupazione attiva. I docenti delle scuole superiori, dunque, sono sempre più impegnati a realizzare interventi orientativi che mirano al successo formativo come del resto prospettato dalle Linee guida nazionali per l’orientamento permanente emanate dal Miur nel 2014 in cui si legge che “alla scuola è riconosciuto un ruolo centrale nei processi di orientamento” e che “l’orientamento deve aiutare le persone a sviluppare la propria identità, a prendere decisioni sulla propria vita personale e professionale, a facilitare l’incontro tra la domanda e l’offerta di formazione”.

Guida completa alla scelta del corso di laurea: uno strumento utile per docenti e orientatori

Un aiuto ai docenti impegnati in questo difficile compito viene dalla casa editrice EdiSES, specializzata nel settore delle ammissioni universitarie e dei concorsi, che ha pubblicato la Guida completa alla scelta del corso di laurea, manuale che integra l’aspetto psico-attitudinale con le conoscenze pratiche sul mondo universitario, rispondendo alla duplice esigenza di valutare da un lato le caratteristiche della personalità e delle attitudini richieste per ciascun corso di laurea attraverso il Questionario “Orientarsi per Scegliere” (O.p.S.), disponibile online e parte integrante del volume, e dall’altro di fornire in modo chiaro e facilmente consultabile tutte le informazioni relative ai corsi di laurea e all’offerta formativa degli Atenei.

ACQUISTA IL VOLUME

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: