item-thumbnail

Infortunio durante il percorso casa-scuola e viceversa: tutele, attenti all’uso del mezzo privato. Una scheda INAIL

di redazione

L’Inail ha diffuso una scheda con la quale dà indicazioni relativamente alle tutele per gli infortuni durante il tragitto tra casa e sede di lavoro.Secondo il D.LGS. 38/2000 ART. 12 le tutele scattano quando le persone assicurate hanno un incidente durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di lavoro a quello di consumazione abituale dei pasti, qualora non sia presente un servizio di mensa.

La tutela persiste anche in caso di interruzioni o deviazioni effettuate, dovute a causa di forza maggiore.

L’assicurazione opera anche nel caso in cui il lavoratore utilizza un mezzo di trasporto proprio (o comunque privato), purché necessario.

Per necessario la normativa intende che:

Non esistono mezzi pubblici di trasporto che collegano il luogo di abitazione con il luogo di lavoro.

  • Non c’è coincidenza tra l’orario dei mezzi pubblici e quello del lavoro (es. orario treno incompatibile). Il risparmio di tempo, utilizzando il mezzo privato, deve essere pari o
  • superiore a un’ora per ogni tragitto, deve avere carattere di regolarità ed essere oggettivamente riscontrabile.
  • I tempi d’attesa derivanti dall’uso dei mezzi pubblici rendessero troppo lunga l’assenza del lavoratore dalla famiglia.
  • È notevole la distanza tra abitazione e luogo di lavoro: l’uso del mezzo privato è giustificato per distanze superiori a 1Km da percorrere a piedi per ogni singolo tragitto.

Scarica la scheda completa

Condividi: