Le fotocopiatrici e il rischio di inalazione di sostanze tossiche

di Natalia Carpanzano

Le fotocopiatrici possono apparire oggetti innocui, ma nascondono un rischio residuo nel momento stesso in cui non vengono utilizzate in modo consono.

Le fotocopiatrici possono apparire oggetti innocui, ma nascondono un rischio residuo nel momento stesso in cui non vengono utilizzate in modo consono.

I problemi legati all’uso di fotocopiatrici in ambiente scolastico si concentrano su due fronti principali:

  • rischio di inalazione di fumi, vapori e sostanze chimiche, ovvero sostanze aerodisperse che possono causare disturbi allergici o irritativi
  • rischio elettrico o di infortunio, nel caso in cui la macchina sia vetusta e l’impianto elettrico non a norma (per esempio sia privo dell’impianto di messa a terra)

Le polveri di toner emesse dalle fotocopiatrici e dalle stampanti con tecnologia laser possono produrre irritazioni nei soggetti ipersensibili o con pregressi problemi alle vie respiratorie.

I dati epidemiologici attualmente disponibili non collegano comunque con certezza l’esposizione a polveri di toner a un maggiore rischio di tumori maligni delle vie respiratorie, ma a titolo preventivo si suggeriscono comunque alcune misure atte a ridurre il rischio generale di esposizione, quali:

  • collocare le fotocopiatrici in un locale ampio e ben ventilato, e non a ridosso delle postazioni di lavoro del personale amministrativo.
  • non direzionare le bocchette di scarico dell’impianto di aspirazione verso le persone
  • rispettare meticolosamente istruzioni riportate nel manuale d'uso e manutenzione della macchina
  • eliminare con molta accortezza i fogli inceppati per non sollevare polvere

Il Dirigente Scolastico deve dare incarico all’RSPP di verificare l’adeguatezza delle fotocopiatrici in uso, la loro collocazione e le modalità di utilizzo, e fornire precise istruzioni operative o procedure di lavoro al personale interessato.

Nel caso in cui si acquisti una nuova macchina, è necessario che il DSGA si interfacci con il RSPP per definire i requisiti delle fotocopiatrici da acquistare e valutare eventuali misure di protezione da adottare (per esempio l’adozione di una piccola cappa aspirante nel caso di un locale angusto e dedicato a questo ed altre attrezzature).

Tutto sulla sicurezza

Condividi: