item-thumbnail

Granato (M5S): senza autonomia scolastica qualità in tutte le scuole del Paese

di redazione

La senatrice Bianca Laura Granato (M5S) è intervenuta, tramite un post su FB, sull’autonomia scolastica, ricordando anche la sua proposta di legge sulla possibilità di un ricorso rapido avverso i provvedimenti illegittimi dei dirigenti scolastici sulle materie più “dirimenti”.

Autonomia scolastica: assicura qualità?

La Senatrice ha prima effettuato una critica nei confronti dell’autotomia scolastica, affermando che, senza di essa, avremmo oggi :

– certezza della qualità di tutte le scuole del Paese;

– garanzia del rispetto di regole uguali per tutte le scuole del Paese;

– certezza dei diritti degli studenti e di tutti i docenti e del personale ATA delle scuole del Paese;

-certezza del valore dei titoli di studio.

Con la concessione dell’autonomia alle scuole, invece, queste si configurano come dei microcosmi, sulla cui qualità nessuno vigila. Mancano strumenti di controllo, manca anche la volontà di esercitarlo un controllo. 

Autonomia scolastica e ruolo dei sindacati

I sindacati, secondo la Senatrice, non si occupano più delle problematiche delle scuole e sono divisi tra gli interessi dei dirigenti scolastici e quelli dei docenti, lavandosi le mani riguardo ai rapporti disfunzionali all’interno delle scuole, scaricando le rogne dei contenziosi sui tribunali. Contenziosi che possono durare un intero anno scolastico e che comunque sono a carico dei contribuenti. Docenti, studenti e famiglie sono oggi in balia della sorte..

Secondo la Granato “Troppi interessi girano intorno all’autonomia!”

Collegialità

La Granato ha poi evidenziato che ci sono diversi aspetti che vanno gestiti in maniera collegiale quali la formazione delle classi, l’assegnazione dei docenti alle classi, l’orario didattico. Cosa che non sempre avviene, evidenzia la Senatrice:

Non sempre ciò avviene, nonostante il Testo Unico lo preveda, e le scuole, i territori, gli studenti e i docenti ne pagano le conseguenze. Ma la scuola NON è un’azienda, è un’istituzione a servizio della collettività!

Se un’azienda fallisce paga prima l’imprenditore, se fallisce una scuola, paga SOLO la collettività. Oggi è così.

Ricorsi rapidi

Al fine di salvaguardare i diritti di tutti, la Granato ricorda la sua proposta di legge che prevede la possibilità di un ricorso rapido per rescindere i provvedimenti illegittimi dei dirigenti scolastici sulle materie più dirimenti. Si tratta, come detto sopra, della formazione delle classi, dell’assegnazione dei docenti alle classi e della formulazione dell’orario didattico.

A sostegno della predetta proposta è stata anche lanciata un petizione su “change.org”.

Vai alla petizione

Ricorso veloce contro il Preside per orario e assegnazione cattedre. Proposta M5S

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: