item-thumbnail

Graduatorie ad esaurimento: domande da fine aprile. Sì cambio provincia e reinserimento depennati. Novità della bozza

di redazione

Svoltasi al Miur, come riferito, l’informativa ai sindacati sull’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento. L’Amministrazione ha presentato la bozza del decreto, che sarà pubblicato nei prossimi giorni.

Date presentazione domande

Le domande dovrebbero essere presentate tra la fine di aprile ed entro la seconda metà di maggio (le date definitive saranno indicate nel decreto).

Triennio vigenza e utilizzo graduatorie

Le graduatorie hanno validità per gli anni scolastici 2019/2020, 2020/2021 e 2021/2022 e sono utilizzate per le  assunzioni a tempo indeterminato, per supplenze annuali fino al 31 agosto e supplenze fino al termine delle attività didattiche (30 giugno).

Le novità

  • possibilità di trasferirsi in province in cui le graduatorie sono già vuote
  • possibilità di reinserimento per i docenti depennati per non aver presentato domanda di aggiornamento
  • valutazione servizio sezioni primavera docenti scuola dell’infanzia e primaria

Le operazioni possibili

E’ possibile chiedere

  • permanenza e/o l’aggiornamento del punteggio con cui è inserito in graduatoria;
  •  reinserimento in graduatoria (docenti depennati per non aver presentato domanda di aggiornamento)
  • conferma dell’iscrizione con riserva o lo scioglimento della stessa.
  • il trasferimento da una provincia ad un’altra, anche per i docenti inseriti con riserva

La mancata presentazione della domanda comporta la cancellazione dalla graduatoria per gli anni scolastici successivi.

Aggiornamento punteggio

Al punteggio già posseduto si aggiunge quello relativo ai nuovi titoli e servizi conseguiti successivamente al 10 maggio 2014 ed entro la data di scadenza del termine di presentazione delle domande, ovvero a quelli già posseduti, ma non presentati entro la suddetta data del 10 maggio 2014. I servizi svolti, successivamente, a quest’ultima data, debbono essere dichiarati solo se l’aspirante non abbia raggiunto, per l’anno scolastico 2013/2014, il punteggio massimo consentito.

Diplomati magistrale inseriti con riserva

I docenti ancora inseriti con riserva possono aggiornare il punteggio, cambiare provincia o esprimere l’opzione di permanenza come i docenti inseriti a pieno titolo.

In forza di quanto disposto dalle Adunanze Plenarie del Consiglio di Stato del 20 dicembre 2017 n. 11 e del 27 febbraio 2019 n. 5, i docenti in possesso di diploma magistrale destinatari di sentenze di merito sfavorevoli, non potranno presentare istanza di aggiornamento.

Aggiornamento graduatorie di istituto

In contemporanea si aggiorneranno anche le graduatorie di istituto di I fascia.

Graduatorie di istituto, quest’anno si aggiorna solo prima fascia. Nuovi elenchi per seconda e terza

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: