item-thumbnail

Gallo (M5S): tempo pieno e stop classi pollaio nella legge di Bilancio

di redazione

Il 28 luglio u.s., abbiamo riferito sul decreto firmato dal Ministro Bussetti, relativo alla costituzione di una task force per seguire l’avvio dell’anno scolastico nelle aree terremotate.

Task force

Si tratta di un gruppo di esperti – ha spiegato lo stesso Bussetti – che supporterà gli Uffici Scolastici Regionali Lazio, Marche, Umbria, Abruzzo e Campania nella gestione delle necessità che emergono dai territori colpiti da eventi sismici nel 2016 e nel 2017.

Bussetti: una task force per un regolare avvio dell’anno scolastico nelle zone sismiche

La costituzione della suddetta task force è stata annunciata con un post su FB anche dall’On. Gallo (M5S), Presidente della VII Commissione Cultura della Camera.

Tempo pieno e classi pollaio

Il Presidente Gallo ha anche evidenziato la necessità di incrementare il tempo pieno al Sud e porre fine alle classi pollaio, come promesso in campagna elettorale.

I due succitati provvedimenti, prosegue Gallo, possono entrare nella prossima legge di bilancio.

Il post

Questo è un risultato dell’estate che non vi ho ancora comunicato.

Dopo le primissime segnalazioni ricevute dai cittadini ho lavorato tra luglio ed agosto con il ministero per dare un segnale di massima attenzione dal comparto ISTRUZIONE ai territori colpiti dal terremoto.

NESSUN STUDENTE RESTERA’ INDIETRO e per questo è stata costituita una task force aggiuntiva di personale per dare il supporto a territorio che vivono ancora disagi, compreso i comuni di Ischia. E’ importante dire che questo è un modello che va potenziato con il tempo pieno al sud, richiesto da tante scuole e bloccato dagli uffici scolastici regionali. Mai come questa volta possiamo dare una svolta nel mondo della scuola intervenendo sul tempo pieno al sud e la cancellazione delle classi pollaio già nella prossima legge di stabilità. E’ quanto abbiamo promesso in campagna elettorale al mondo della scuola per migliorare la didattica in classe, assere attenti alle potenzialità di ogni bambino e ragazzo e ad aumentare la presenza di insegnanti nella scuola, che devono diventare il tessuto morale della nostra società.

Condividi: