item-thumbnail

Eurostat: in Italia meno di 1 persona su 6 in età lavorativa ha la laurea. Secondi solo alla Romania

di redazione

Resi i noti i dati provvisori Eurostat sui livelli di istruzione nel 2017, relativamente ai quali il nostro Paese certamente non brilla, anzi…

Come riferisce rainews.it, meno di una  persona su sei, tra coloro che sono in età da lavoro, ha la laurea. Tale dato ci vede superati, in negativo, soltanto dalla Romania.

L’Italia, inoltre, si colloca al primo posto, se si fa riferimento agli uomini laureati, con il 13,7% di coloro che hanno tra i 15 e i 64 anni. La percentuale sale al 18,9% per le donne, dato comunque peggiore in tutta l’UE (29,7% la media) dopo la Romania. Se si guardano i dati dal 2008 ad oggi, le donne laureate in Italia sono cresciute di 4,9 punti contro il 7,8 della media dell’Unione Europea.

Nella fascia d’età compresa tra i 25 e i 34 anni,la situazione migliora seppure leggermente:  26,4%. Dato comunque lontano dal 38,8% dell’UE. In tale fascia d’età, la media è innalzata dalle donne (32,9%).

Un’alta percentuale di persone, infine, ha come titolo al massimo la licenza media:

  • 41,1% tra i 15 e i 64 anni;
  • 25,6% tra i 25 e i 34 anni.

Anche nella predetta fascia d’età è migliore la situazione delle donne:  il 22% che ha al massimo la licenza media contro il 29,1% dei maschi.

Condividi:

Argomenti: