item-thumbnail

Esenzione ticket farmaci e visite: ecco quando è possibile

di Consulente Fiscale

Quando è possibile richiedere l’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per medicinali e visite specialistiche? Vediamo i requisiti.

Gentile redazione 

Ho 59 anni e sono disoccupato da novembre 2014 ed iscritto al centro per l’impiego. 
Non avendo reddito ed avendo attualmente  un c/c con poche centinaia di euro (anno scorso giacenza media sotto i 2000 euro), posso ottenere l’esenzione dal ticket ?
Se la risposta è  affermativa, per quali prestazioni  ( visite, terapie, farmaci) ?
Non potendo sostenermi autonomamente, vivo a casa, in affitto, di mia madre , 87 anni  ( pensione lorda di circa 10mila euro l’anno ) e mio fratello, impiegato bancario. 
A 59 anni mica posso chiedere i soldi per le visite o le terapie ai miei familiari, quando già mi passano da mangiare ed un letto per dormire! 
In attesa di risposta, vi porgo cordiali saluti 

Esenzione ticket sanitario

Il pagamento del ticket sanitario consente a tutti i cittadini di avere accesso alle cure con il Servizio Sanitario Regionale e allo stesso tempo evita che i servizi sanitari non necessari siano erogati.

C’è la possibilità di essere esentati dal pagamento del ticket in diversi casi, ovvero

  • Per reddito
  • Per malattie croniche
  • Per malattie rare
  • Per invalidità
  • Per cecità e sordità

Se si vuole fruire dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per reddito questo è possibile per i cittadini che rientrano nelle seguenti categorie:

  • cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore a 65, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (CODICE E01);
  • cittadini disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E02);
  • titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico (CODICE E03);
  • titolari di pensioni al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Solitamente chi rientra in una esenzione è già inserito nell’elenco consultabile. Ma se si ritiene di essere in possesso dei requisiti per esercitare il diritto di esenzione  ci si deve rivolgere alla propria ASL di appartenenza per chiedere l’inserimento.

In risposta al quesito

Essendo disoccupato potrebbe rientrare nell’esenzione ticket per reddito ma solo se il nucleo familiare cui appartiene è formato solo da lei.

Per nucleo familiare si intende quello rilevante a fini fiscali (e non anagrafici) ed è costituito dall’interessato, dal coniuge non legalmente separato e dagli altri familiari a carico.

Se, quindi, lei appartiene al nucleo familiare di sua madre o suo fratello deve sommare anche i loro redditi ai fini dell’esenzione.

L’esenzione permette di accedere gratuitamente a visite specialistiche, terapie e permette l’acquisto dei farmaci senza il pagamento del ticket sanitario.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: