item-thumbnail

Esami di Stato nelle scuole italiane all’estero: presidenti interni alle scuole ed esami privatisti in coda agli interni

di redazione

Il Ministro degli Esteri ha pubblicato il decreto per gli esami di Stato per le scuole italiane all’estero.

Sono diverse le modifiche apportate rispetto all’Ordinanza per le scuole in Italia.

Presidente di commissione sarà il preside della stessa scuola, il coordinatore didattico o un docente non del consiglio di classe.

I commissari sono tutti interni, ma non è obbligatoria la presenza dei commissari delle discipline di indirizzo.

Possibile sia per i commissari che per gli studenti a partecipare in modalità telematica, se necessario. Entro il 12 giugno deve essere comunicata la decisione della modalità di svolgimento da parte degli Uffici Consolari.

I candidati esterni affrontano gli esami preliminari in presenza, mentre gli esami di Stato saranno svolti per loro in coda a quelli dei candidati interni, mentre in Italia si svolgeranno in autunno.

Gli esami di idoneità per l’ammissione alle classi intermedie si svolgeranno a distanza.

decreto-ministeriale-3615-del-6-giugno-2020-esami-di-stato-scuole-italiane-all-estero

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: