E’ veramente in arrivo una nuova legge per educatori e pedagogisti?

di Lucrezia Di Dio

Secondo il portavocedel gruppo “Educatori in scienze dell’educazione uniamoci tutti insieme”, Graziano Ruggiero, non è affatto vero perchè anche se è in arrivo una legge che cambia tutto non modificherà nulla.

Secondo il portavocedel gruppo “Educatori in scienze dell’educazione uniamoci tutti insieme”, Graziano Ruggiero, non è affatto vero perchè anche se è in arrivo una legge che cambia tutto non modificherà nulla.

Quali sono a questo punto le preoccupazioni di educatori e pedagogisti? Il gruppo, che si batte dal 2012 per il pieno riconoscimento professionale e l’abbattimento del doppio corso universitario formativo della professione e per l’istituzione di un ordine professionale. Il gruppo si batte anche contro l’abuso di chi occupa i posti di lavoro dedicati agli educatori, come ad esempio psicologi, assistenzi sociali e in alcuni casi anche OSS, e contro coloro che privi di titolo universitario esercitano la professione spesso per mezzo di cooperative sociali ed associazioni.




Secondo Ruggieri la proposta di legge è tendenziosa poichè si sta costruendo un consenso che andrà ad appesantire la legge mentre doveva servire a risolvere il problema che le istituzioni pubbliche hanno creato con titoli di laurea non omologati.

Secondo il gruppo la proposta di legge non ha la prospettiva di innovare ma soltanto di permettere di svolgere la professione a tutti coloro che non posseggono i titoli.

 

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: