item-thumbnail

DSA, il disturbo più diffuso è la dislessia. Analisi dati Miur 2017/18

di redazione

Il Miur ha pubblicato l’approfondimento statistico relativo agli studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento nelle scuole statali, paritarie e non paritarie, relativo all’anno scolastico 2017/2018.

Il numero di alunni con DSA sul totale dei frequentanti è costantemente cresciuto ed è passato dallo 0,7% del 2010/2011 al 3,2% del 2017/2018.

L’incremento del numero di certificazioni registrato nell’arco degli ultimi quattro anni è notevole: quelle relative alla dislessia sono salite da circa 94 mila a 177 mila, segnando un tasso di crescita dell’88,7%; le certificazioni di disgrafia sono passate da 30 mila a 79 mila, con una crescita del 163,4%.

Anno scolastico 2017/18: 177.212 alunni presentano dislessia

Il numero complessivo di alunni con DSA, pari a 276.109, non coincide con la somma degli alunni per tipologia di disturbo non solo perché per la scuola
dell’infanzia non è riportato il dettaglio per tipo di disturbo, ma soprattutto perché gli alunni possono avere più tipologie di DSA (Tavola 4).

Ricordiamo che per gli alunni che presentano DSA, non accompagnati da
disabilità, non è prevista la figura dell’insegnante di sostegno ma gli insegnanti di classe forniscono strumenti compensativi e misure dispensative (legge 170/2010).

 

I principali dati relativi agli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) – Anno Scolastico 2017/2018

Alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento: numero aumenta a 3,2% nel 2017/18

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: