item-thumbnail

Dirigenti Scolastici verso lo sciopero, tentativo di conciliazione per modifica controllo presenze

di redazione

Proclamato lo stato di agitazione della dirigenza scolastica, i sindacati  FLC CGIL, Cisl, UIL, Snals, hanno richiesto il tentativo di conciliazione. 

Le richieste

1. Firma definitiva ipotesi CCNL del 13 dicembre 2018 ferma da quattro mesi presso gli organi di controllo
2. Certificazione dei fondi spettanti ai dirigenti scolastici per le retribuzioni degli aa.ss. 2017/2018 e 2018/2019
3. Rinnovo del CCNL per il triennio 2019/2021 e salvaguardia della sua dimensione nazionale contro ogni ipotesi di regionalizzazione del sistema di istruzione
4. Modifica del disegno di legge che prevede il controllo biometrico delle presenze in servizio dei dirigenti scolastici
5. Ripresa immediata dell’iter legislativo del ddl di modifica del D.lvo 81/2008 relativamente alle responsabilità dei dirigenti in materia di sicurezza e modifica dell’art. 39 del Regolamento Contabile D.I. 129/2018 che impone alle scuole la manutenzione degli edifici scolastici, spettante per legge agli Enti Locali
6. Eliminazione di tutti i compiti impropri e delle molestie burocratiche che gravano sulle istituzioni scolastiche e appesantiscono il lavoro dei dirigenti scolastici e delle segreterie, distogliendoli dall’assolvimento delle loro funzioni primarie di assicurare il regolare funzionamento del servizio di istruzione.

Su tutte queste tematiche sinteticamente riassunte, si richiede di esperire il tentativo di conciliazione previsto dalla legge in oggetto e la convocazione dell’apposito organismo costituito con D. M. n. 127 del
20 aprile 2000.

FLC CGIL Francesco Sinopoli
CISL FSUR Maddalena Gissi
UIL Scuola RUA Giuseppe Turi
SNALS Confsal Elvira Serafini

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: